Giusy Versace ‘Ambasciatrice di Speranza’ in Qatar per Save the Dream

L’atleta paralimpica invitata a Doha come ambasciatrice della campagna internazionale di promozione dell’integrità sportiva tra i giovani ‘Save the Dream’

 

Conferenza StampaMilano 25 febbraio 2014 – Il sorriso ed il coraggio di Giusy Versace conquistano il Qatar. L’atleta paralimpica, ospite in questi giorni a Doha dell‘International Centre for Sport Security (I.C.S.S.) e del Comitato Olimpico del Qatar per il progetto ‘Save the Dream’, sta incantando un pò tutti con la sua storia e i suoi forti messaggi di speranza. Candidata dalla I.C.S.S e dal Comitato Olimpico del Qatar come ‘Ambasciatrice di Speranza per Save the Dream, la campagna internazionale di promozione dell’integrità dello sport tra i giovani, la Versace in questi giorni ha incontrato studenti e giovani atleti disabili per parlare della sua esperienza, nell’intento di aumentare la consapevolezza e l’importanza dello sport paralimpico anche nel paese del Golfo Persico. In Qatar, infatti, Save the Dream sostiene un importante progetto nell’ambito dell’educazione scolastica sportiva ‘Qatar Schools Olympic Program’ e proprio ieri mattina Giusy Versace ha inaugurato la giornata paralimpica di questo programma, correndo accanto a giovani atleti disabili. Nella stessa mattinata Giusy ha incontrato anche i bambini della Doha British School.

Giornata Paralimpica 3“E’ stato emozionante e divertente essere qui a Doha. Questa esperienza mi ha fatto capire come, a volte, tutto il mondo è paese! Anche qui, come in Italia, ci sono ancora diverse barriere da abbattere per quanto concerne lo sport per i disabili, ma al tempo stesso ci sono anche persone ed enti che lavorano per favorire la loro integrazione sociale. Personalmente vorrei fare qualcosa di più non solo per i bambini ma anche per le donne che vivono la propria disabilità come una vergogna. In questi giorni ho potuto apprezzare il lavoro e l’impegno che Save the Dream e ICSS portano avanti per difendere i diritti di tutti attraverso progetti sportivi. Questo fa ben sperare ad una eventuale collaborazione futura”.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano