Rischio di malattie cardiache ridotto da una manciata di fagioli al giorno - Ilmetropolitano.it

Rischio di malattie cardiache ridotto da una manciata di fagioli al giorno

Sportello_dei Diritti -Associazione Nazionale -OnlusRiconosciuti i benefici della dieta mediterranea 

Aggiungere una manciata di fagioli, ceci o lenticchie alla vostra dieta di ogni giorno può ridurre il colesterolo ‘cattivo’ e diminuire il rischio di malattie cardiache. Ricercatori canadesi hanno scoperto che mangiare una piccola quantità di questi legumi quotidianamente, aiuta a tagliare il colesterolo delle lipoproteine a bassa densità del 5 %.Questo si tradurrebbe in una riduzione del cinque-sei % del rischio di malattie cardiovascolari, la principale causa di morte anche in Italia.Ne basterebbe una modesta porzione di legumi, l’equivalente del peso di una piccola mela. I legumi hanno un basso indice glicemico, il che significa che sono alimenti che abbattono lentamente e tendono a ridurre o spostare le proteine animali, nonché i grassi “cattivi”. Il dottor John Sievenpiper, del centro di modificazione clinica di nutrizione e fattori di rischio all’ospedale di St Michael a Toronto, in Canada, che ha guidato la ricerca ha detto: “abbiamo un sacco di spazio nelle nostre diete per aumentare la nostra assunzione di legumi”. “I legumi svolgono già un ruolo in molte cucine tradizionali, tra cui quella mediterranea e asiatica del sud. E sono poco costosi.” Sulla base di una revisione di 26 studi, che includevano 1.037 persone, i risultati, sono stati pubblicati sul Canadian Medical Association Journal. Essi hanno dimostrato che gli uomini avevano una maggiore riduzione nei loro livelli di colesterolo cattivo rispetto alle donne. Ma i ricercatori hanno sottolineato che gli uomini tendono a beneficiare maggiormente delle essere  diete più povere in termini di livelli di colesterolo, e questo sarebbe il motivo per cui essi ne hanno beneficiato più marcatamente.La maggior parte delle persone coinvolte aveva provato già diete a basso contenuto di grassi, che producono anche una riduzione di 5-10 per cento del colesterolo delle lipoproteine a bassa densità, hanno sottolineato i ricercatori. I legumi, sono alimenti nutrienti e poco costoso, a basso contenuto di grassi e ci forniscono proteine, vitamine, minerali e fibre. Per Victoria Taylor, della British Heart Foundation: “questo studio sostiene che cosa già sappiamo circa i benefici di salute del cuore della dieta mediterranea ricca di fagioli, piselli e lenticchie. Gli esperti anche dei paesi anglosassoni, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, da tempo hanno riconosciuto i benefici per la salute della dieta “Mediterraneanstyle” a base di olio d’oliva, pesce azzurro, fagioli, piselli, lenticchie e verdure. La chiave del successo di questa dieta è che è a basso contenuto di grassi e ad alto contenuto di minerali e vitamine vitali. L’olio di oliva ha un elevato contenuto di grassi monoinsaturi e costituisce una buona fonte di antiossidanti e fenoli che aiutano a combattere il cancro ed aiuta anche a proteggere contro le malattie cardiache. Nel 2012, un altro studio presso l’Università di Toronto effettuato dal dottor David Jenkins, anch’egli dell’ospedale di St Michael, aveva rivelato che i legumi possono controllare i livelli di zucchero nel sangue, riducendo anche il rischio di malattie cardiache.

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano