Giulia, residente nella Terra dei Fuochi: “Mi fido di Elena Palladino, mi fido di Green Italia – Verdi Europei”

Chiusura di campagna elettorale a Napoli, in Piazza Bellini, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco

—————————————————————————————————-

L’imprenditrice irpina: “Ci batteremo per la riconversione industriale dei siti inquinati, per l’occupazione, l’arte e la bellezza della Campania, il posto più incantevole del mondo”

  “Li guardo negli occhi, li conosco e so che di loro mi posso fidare. So che ci potranno rappresentare con coraggio, dedizione, impegno e trasparenza in Europa e nelle istituzioni che contano”. Ad affermarlo è Giulia Angelini, residente a Giuliano, nella zona tristemente nota come “Terra dei Fuochi”. Giulia, per colpa del maledetto inquinamento, ha perso una bimba di 12 anni, un “piccolo angelo” di nome Alessia. palladino a napoliOggi pomeriggio (venerdì 23 maggio) era a Napoli, per testimoniare pubblicamente il suo sostegno incondizionato a Elena Giovanna Palladino e Roberto Ruocco, candidati alle Europee con “Green Italia-Verdi Europei” nella Circoscrizione Meridionale. Una giornata importante in un luogo importante. Piazza Bellini, uno spazio riconsegnato alla città di Napoli dopo il terremoto del 1980 quando tra le macerie riapparse ai napoletani la bellezza dell’aggregato storico urbano più antico e più grande d’Europa, dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 1995. La bellezza della città partenopea inizia dal tratto di mura greche di piazza Bellini, per poi svilupparsi sul decumano di Via Tribunali, in una stratificazione storica tra le più suggestive del mondo. Green Italia-Verdi Europei non poteva che chiudere la campagna elettorale qui, dove cultura e bellezza nacquero 25 secoli fa. Una manifestazione che ha riscosso successo, organizzata alla perfezione da Rossana Varriale, componente del comitato dei 100 per “Green Italia”. Presenti anche Marianna Sansone e Carmine Attanasio, consigliere comunale dei Verdi a Napoli. Hanno tutti salutato i cittadini offrendo un aperitivo e regalando piantine di ortaggi coltivati biologicamente, per ricordare che la terra della Campania Felix resta una terra fertile, nonostante l’azione distruttiva delle ecomafie. Gazebo e volantini, tantissime le persone che hanno voluto approfondire le tematiche trattate in questa lunga campagna elettorale verso le Europee e gli obiettivi della compagine politica verde. “Per noi – ha detto Elena Palladino – ambiente ed ecologia sono pilastri fondamentali. C’impegneremo, tra le altre cose, per la riconversione industriale delle aziende inquinate in Campania. Dobbiamo dare risposte concrete in termini di occupazione, ambiente e legalità, senza farci intimorire. Oggi, dopo questa esperienza, sono sempre più convinta della necessità dell’impegno personale e diretto in una battaglia che non è solo ambientalista ed ecologista ma è una battaglia di civiltà e di interesse generale. Il futuro non deve essere più destino ma possibilità. Sono una donna del Sud che vive tutti giorni la stessa realtà, condivide gli stessi drammi e vuole valorizzare l’immenso patrimonio di bellezza, di cultura e di arte di questa terra. E non mi fermerò”.  

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano