Giordano: piena condivisione alla iniziativa pubblica dell’associazione Art. 32 Calabria

La desecretazione degli atti dei Servizi segreti  sui presunti traffici di scorie e rifiuti radioattivi  in diverse zone della Calabria giustificano ampiamente le preoccupazioni esternate dall’associazione Art. 32 Calabria che sollecita un momento pubblico di sensibilizzazione e confronto. Il consigliere regionale Giuseppe Giordano ripropone ancora una volta una efficace sinergia fra Istituzione e società civile per disvelare i segreti criminali che negli anni hanno caratterizzato il territorio e l’ambiente calabrese. Come consigliere regionale, sottolinea Giordano, ho stimolato nelle commissione consiliari competenti un dibattito e un confronto costruttivo con le numerose associazioni e comitati che operano in Calabria da anni nella denuncia dei pericoli ambientali e per la costituzione dei registri tumori. In ultimo, rileva il consigliere regionale, volevo ricordare l’approvazione da parte della terza e quarta commissione in seduta comune di una risoluzione da me proposta che affronta in radice tali problematiche impegnando  gli organismi regionali competenti a mettere in atto una serie di interventi.Giuseppe Giordano Da qui l’importanza per Giordano di uno stimolo e un controllo continuo e costante della società civile sulle Istituzioni perché  si attivi un percorso virtuoso che da un lato porti ad indagini epidemiologiche sui siti sospetti e dall’altro individui cospicue risorse finanziarie per le bonifiche ambientali. A ciò si accompagni, puntualizza il consigliere regionale, una forte azione repressiva attraverso la magistratura finalizzata a sgominare i clan criminali che negli anni hanno avvelenato la terra calabra e che ancora si arricchiscono con i traffici di rifiuti tossici. Mesi orsono  paventai ,con una intervista ad una testata online campana che da anni si occupa di tali problematiche, che probabilmente, in ragione dei dati acquisiti, anche in Calabria si poteva parlare di terra dei fuochi e purtroppo non mi sbagliavo. Ecco perché, conclude Giordano,  ritengo l’iniziativa di Art 32 Calabria positiva per una maggiore sensibilizzazione delle popolazioni e delle istituzioni interessate e su queste basi, come per il passato, intendo offrire la massima collaborazione perché si realizzi al più presto  il momento pubblico di confronto e di proposta.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano