Quattro chiacchiere con i The Moon

Abbiamo scambiato quattro chiacchiere su Skype con i The Moon, band di Udine con il brit-pop in testa; i ragazzi pubblicano proprio in questi giorni la loro ultima fatica “Waiting for yourself”

Intervista a cura di Cristina Landini

the moon1Che importanza riveste, nel vostro modo di essere band e fare musica, l’immagine? Quanto conta realmente secondo voi?Ognuno di noi è sul palco quello che è nella vita di tutti i giorni, senza obbligare nessuno a vestire i panni di qualcuno che non può essere. Più che di immagine si tratta di atteggiamenti, propensioni… ma ci viene naturalmente, non ci piacciono nemmeno le pose.

C’e’ un brano che mi è piaciuto in modo particolare “If Today Comes”; vi va dirci qualcosa in piu’ sul brano ?È quasi un pezzo da stadio. Vigoroso e scattante, questa canzone fa muovere tutto il corpo al ritmo delle chitarre scuotendo in aria le mani, agitando spalle e bacino. Più che le chitarre, che in questo caso sono lo sfondo sul quale si stagliano le melodie vocali, il giusto risalto a questo brano è dato dal basso e dalla batteria, che regolano pause e partenze. E il sonaglio, frenetico, detta il ritmo delle danze.

Con il singolo Rose In The Land Of Tears dal precedente disco siete andati in onda su Rai Radio1, nella mitica trasmissione “Demo” di cui poi il brano è divenuto sigla, al Tg1-Note, oltre vari passaggi su Rock Tv …. cosa avete da dire al riguardo ? Prima di tutto che è difficile raggiungere qualcosa; ma se si lavora sodo e ci si crede, si può raggiungere qualche risultato ed è molto gratificante. Secondariamente che forse in Italia c’è un po’ spazio (e anche voglia/richiesta) per una musica sana e non mutuata da Sanremo e compagnia.

 C’è un vostro testo a cui siete particolarmente affezionati e che potrebbe essere sintomatico di quelle che sono le vostre tematiche, la vostra direzione principale? No, siamo più affezionati alla connessione che si instaura tra testo e musica. Ad esempio in Valium, Carolyna, Make It In The Easy Way You Know, Electric Level… Mentre dal primo album siamo molto legati a brani come Standing In The Sky, Summer e Take Care.

 Domanda secca: Sgt. Pepper o Definitely Maybe? Aspetta che ci consultiamo… Definitely Pepper! No dai, sono troppo diversi…The Moon2

 Quali sono i progetti futuri dei The Moon? Dove possiamo trovarvi nel web ? Vogliamo promuovere bene questo disco, perché ci piace molto e crediamo in quello che abbiamo fatto. Vogliamo suonare in bei posti, farci consocere da più persone, allargare il nostro pubblico. Vorremmo far uscire un nuovo singolo, ma intanto vediamo come si comporta Make It In The Easy Way You Know. Ecco dove trovarci (e contattarci di persona) su internet: facebook.com/themoonrockband; twitter.com/THEMOONROCK; youtube.com/TheMoonRockBand: il videoclip del singolo Make It In The Easy Way You Know si può vedere al link http://www.youtube.com/watch?v=0LANn8uKNds .

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano