L’assessore Pugliano ha presieduto una serie di incontri su un Piano d’azione per la raccolta differenziata

ufficio stampa Regione CalabriaL’assessore regionale all’ambiente Francesco Pugliano ha incontrato, nei giorni scorsi, le Amministrazioni comunali di Reggio Calabria, Vibo Valentia e Crotone per individuare e sostenere ogni strumento utile a ridurre la produzione dei rifiuti, attraverso una seria ed adeguata politica di raccolta differenziata. Alle riunioni, che si sono svolte a Catanzaro nella sede dell’assessorato e che rientrano nell’ambito dei provvedimenti attuativi dell’Accordo di programma quadro sottoscritto tra la Regione ed il Conai, hanno partecipato – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – il responsabile per il meridione del Consorzio nazionale imballaggi Fabio Costarella, il dirigente regionale del settore protezione dell’ambiente Salvatore Epifanio e il responsabile dell’Unità di progetto rifiuti del Dipartimento politiche dell’ambiente Antonio Augruso. “La finalità principale degli incontri – ha affermato Pugliano – è l’esigenza improcrastinabile di attivare azioni efficaci nel servizio di raccolta differenziata, con incremento qualitativo e quantitativo, a partire dalle città capoluogo di provincia, per incidere significativamente sulla riduzione della produzione regionale dei rifiuti. Tali obiettivi – ha spiegato l’esponente della Giunta regionale – si rendono straordinariamente urgenti per ridurre i costi di gestione della produzione regionale dei rifiuti, che sono molto elevati perché la percentuale di raccolta differenziata in Calabria è misera e perché il sistema impiantistico pubblico è incompleto, insufficiente ed inefficiente. Con l’aumento della raccolta differenziata – ha rimarcato infine l’assessore Pugliano – si otterrebbero notevoli benefici economici, per la riduzione dei costi di trattamento e smaltimento e per i contributi previsti dai Consorzi di filiera per le materie prime recuperate”. Durante gli incontri è stato, inoltre, messo in risalto il supporto tecnico offerto dal Conai ai Comuni, allo scopo di valutare e definire le migliori soluzioni, visti i risultati positivi già registrati, in poco tempo, nella città di Cosenza ed il Piano già definito nella città di Catanzaro. Ciò anche in considerazione della recente approvazione della nuova tariffa regionale per il 2015 che diventa modulare e che premia i comuni virtuosi che raggiungeranno alte percentuali di raccolta differenziata, penalizzando, conseguentemente, quelli che non si impegneranno a farla. Costarella ha confermato la disponibilità a collaborare e supportare le Amministrazioni che intendono dare priorità allo sviluppo della raccolta differenziata finalizzata al riciclo. Il quadro di intervento potrà essere definito con la stipula di accordi specifici ed integrativi rispetto all’accordo Conai-Regione Calabria, individuando una serie di attività richiamati anche dal vigente accordo quadro Anci-Conai per le aree in ritardo. I Comuni di Reggio Calabria, Vibo Valentia e Crotone, nel rappresentare le diverse problematiche che hanno impedito di attivare efficacemente il servizio di raccolta differenziata, hanno espresso apprezzamento per l’iniziativa e per la disponibilità del Conai e della Regione a supportarle sui rispettivi territori e hanno espresso la volontà ad intraprendere ogni iniziativa collaborativa, tesa a definire un crono-programma condiviso in modo da raggiungere, in tempi ragionevoli, percentuali significative di raccolta differenziata, puntando, appunto, ai livelli previsti dalla normativa. p.g.

Comunicato stampa Regione Calabria

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano