Bella prestazione delle azzurre, superata in amichevole 3-0 la Turchia

ITALIA – TURCHIA 3-0 (25-20, 25-22, 25-18) pallavolo

ITALIA: Lo Bianco 1, Piccinini 5, Chirichella 5, Centoni 17, Del Core 12, Arrighetti 10. Libero: De Gennaro. Ferretti, Diouf 6, Costagrande 1. N.e: Fiorin, Malinov, Cardullo, Folie, Bosetti, Signorile e Bonifacio. All. Bonitta

TURCHIA: Sonsirma 8, Akman 12, Toksoy 5, Aydemir 3, Ozsoy 10 Tokatlioglu 5.  Libero: Karadayi. Onal 1, Asuman, Yurtdagulen. N.e: Dalbeler, Isamiloglu, Arisan e Uslupehlivan. All. Barbolini

Arbitri: Valeriani e Bertoletti

Spettatori: 1107. Durata Set: 28’, 27’, 27’

ITALIA: 0 a, 6 bs, 8 m, 15 e

TURCHIA: 3 a, 4 bs, 8 m, 18 e

Roma. Convincente prestazione della nazionale italiana femminile che in preparazione al Campionato Mondiale Femminile – Italy 2014 ha sconfitto in amichevole 3-0 (25-20, 25-22, 25-18) la Turchia. Molto positive, per le ragazze di Marco Bonitta, le indicazioni emerse dal test di oggi, nel quale hanno quasi sempre comandato il gioco, soffrendo solo nelle primissime fasi del secondo set.

Il match ha segnato il ritorno in azzurro di Eleonora Lo Bianco (per lei presenza 525), assente dalle Olimpiadi di Londra e di Carolina Costagrande. Buone notizie sono arrivate anche da Francesca Ferretti che a meno di un mese dall’operazione al ginocchio destro, datata 19 agosto, è tornata in campo, giocando diversi spezzoni di gara. Migliore marcatrice della partita è stata Nadia Centoni con 17 punti, seguita da Antonella Del Core (12 p.) e Valentina Arrighetti (10 p.).

Domani Italia e Turchia si affronteranno di nuovo in un amichevole a porte chiuse che si disputerà al Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti.

Come formazione iniziale Bonitta ha schierato Lo Bianco in palleggio, opposto Centoni, schiacciatrici Piccinini e Del Core, centrali Chirichella e Arrighetti, libero De Gennaro.

Nel primo set le due squadre per lunghi tratti sono rimaste a contatto, con diversi capovolgimenti al comando. Dopo un prolungato botta e risposta è stata l’Italia piazzare il break decisivo, complici gli ingressi di Ferretti, Costagrande e Diouf (25-20).

Diverso l’inizio del secondo parziale che ha visto le turche partire meglio, mentre le azzurre hanno faticato a replicare. Nonostante lo svantaggio, però, Piccinini e compagne hanno mantenuto la calma, ritrovando il proprio ritmo con il passare del gioco. Una volta ottenuta la parità le ragazze di Bonitta hanno spinto sull’acceleratore mettendo in grossa difficoltà le turche che si sono arrese (25-22).

A senso unico la terza frazione, nella quale Centoni e compagne si sono staccate dalle avversarie, incrementando sempre di più il vantaggio fino al definitivo (25-18).

BONITTA: “Mi aspettavo una discreta partita e così è stato. Abbiamo fatto bene in diversi fondamentali, commettendo pochi errori in battuta come avevo chiesto, anche se possiamo fare meglio. Dopo i tanti allenamenti le ragazze avevano una gran voglia di giocare e penso che questo successo le ripaghi in termini di autostima e tranquillità del duro lavoro svolto. Sono molto soddisfatto anche delle ultime arrivate, soprattutto perché tutte si stanno calando nel giusto ruolo che serve a raggiungere un obiettivo comune. Non ci sono nomi o cognomi, ma solamente persone che si sono messe a disposizione per ottenere qualcosa di importante e stasera ne è stata la dimostrazione. Pensando al Mondiale, il nostro lavoro prosegue perché bisogna ovviamente ancora crescere. Domani nella seconda amichevole darò spazio ad altre atlete.”

LO BIANCO: “Sono felicissima prima della gara ero davvero emozionata, però mi sono subito trovata a mio agio, è come se non avessi mai staccato. Nonostante le tante presenze posso dire che stasera mi sentivo come una “debuttante”. Penso che ci siano molte cose da affinare, ma l’atteggiamento messo in campo oggi è quello giusto. Il nostro è un gruppo forte ed io ho molta fiducia. In vista del Mondiale sale l’attesa e l’adrenalina, ma è giusto che sia così, le prossime amichevoli sono molto importanti perché mi permetteranno di trovare la forma migliore.”

FERRETTI: “Appena finito l’intervento il 19 agosto, il mio unico pensiero è stato recuperare senza guardare troppo avanti perché quando lo si fa, spesso non si va da nessuna parte. Logicamente non mi sento al cento per cento, però sono felicissima di aver giocato perché in queste tre settimane ho lavorato tantissimo. Davanti a me ho ancora tanta strada da fare, ma sono molto contenta perché non mi aspettavo di essere già in campo. La vittoria di questa sera non mi sorprende, perché mi aspettavo un’Italia così, ci stiamo allenando bene, abbiamo la fortuna di giocare davanti al nostro pubblico e il gruppo è molto unito. Siamo state brave e adesso bisogna continuare così”.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano