Reggio: il Comune condannato a rimborsare i canoni del servizio di depurazione

AcquaArriva oggi la sentenza definitiva del Giudice di Pace riguardo la denuncia da parte dell’Unione Nazionale Consumatori Calabria per il corrisposto canone dei servizi di depurazione delle zone di Ravagnese e Gallico. Gli abitanti avrebbero ingiustamente pagato gli importi per un servizio che risulta inattivo a causa degli impianti non funzionanti, il canone corrisposto, motiva il Giudice, ha carattere tariffario e non tributario, per questo deve corrispondere ad un servizio che il comune eroga, in caso contrario il cittadino non è dovuto a versare la somma richiesta e le società, sia pubbliche che private che gestiscono il servizio, non possono riscuotere l’importo. A difesa dei consumatori vi sono anche la mancata creazione di un fondo vincolato a favore degli utenti e una discriminazione fra chi, pagando il canone può usufruire del servizio e chi invece per insufficienza e precarietà degli impianti esistenti. In particolare il rimborso è riferito al periodo di tempo che va dal 2008 al 2012, il comune dovrà inoltre pagare gli interessi e le spese del giudizio.

Recommended For You

About the Author: Ilaria Romeo