Allarme Interpol: aspiranti jihadisti su navi da crociera dirette in Turchia

Il numero uno dell’Interopol, l’americano Ronald Noble, intervistato dalla Associated Press lancia un nuovo allarme per il terrorismo internazionale. Sembrerebbe infatti che aspiranti jihadisti stiano facendo incetta di biglietti di navi da crociera dirette in Turchia per poter da lì facilmente raggiungere i militanti dell’Isis presenti in Siria e in Iraq. Noble non si sbilancia però sul numero di persone coinvolte, ma fa un appello ai Paesi e alle compagnie di navigazione interessate a rafforzare i controlli per evitare che si ingrossino le file dei jihadisti dello Stato islamico. Barack Obama intanto SIRIAha scritto una lettera segreta alla Guida suprema iraniana, l’ayatollah Ali Khamenei, esprimendo la convinzione che ci sia un interesse comune nella lotta contro i jihadisti dell’Isis in Iraq e in Siria. È il Wall Street Journal che rivela il contenuto di questa corrispondenza spiegando come il presidente Usa esorti anche il leader religioso iraniano a concludere un accordo sul nucleare.

Recommended For You

About the Author: Giulio Borbotti