USA, riforma Obama sull’immigrazione regolarizzerà 5 milioni di clandestini. Folla euforica davanti alla Casa Bianca, ma arrestata ragazza armata di pistola

Barack Obama ha annunciato il suo piano per l’immigrazione che prevede un rafforzamento della sicurezza dei confini, ma che soprattutto regolarizzerà quei 5 milioni di immigrati che sono negli Stati Uniti illegalmente. Come afferma la Casa Bianca, il nuovo piano per l’immigrazione presentato dal presidente assicurerà agli immigrati senza documenti, che hanno vissuto più di cinque anni negli Usa o che sono genitori di un cittadino americano o di un titolare di permesso di soggiorno permanente, l’ottenimento di un permesso di lavoro di tre anni. Sono tre i pilastri su cui poggia questa azione di governo: inasprimento dei controlli contro l’immigrazione illegale ai confini, deportazione dei criminali e non delle famiglie, responsabilità e controllo dei precedenti personali e fiscali. Dunque i 5 milioni di immigrati clandestini ai quali è rivolto il piano Obama scamperanno la deportazione e alcuni riceveranno permessi di lavoro, ma il presidente ha spiegato che non si tratta di “un’amnistia di massa che non sarebbe giusta. Una deportazione di massa sarebbe impossibile e contraria al nostro spirito. Quello che sto descrivendo è un approccio responsabile e di buon senso”. L’annuncio dellusa obama-1a riforma ha provocato l’euforia davanti alla Casa Bianca di una folla sempre più numerosa radunatasi lì prima del discorso in diretta Tv di Obama: in maggioranza appartenente alla comunità ispanica, ma a festeggiare c’erano anche molti immigrati asiatici. Il commento dell’ex governatore della Florida, Jeb Bush, probabile candidato per la Casa Bianca nel 2016, invece non è stato tenero: “Il presidente Obama ha ancora una volta messo in campo politiche divisive e manipolatorie, invece di una leadership misurata. E’ ora che i repubblicani agiscano in Congresso”. Inoltre subito dopo che Obama aveva presentato il decreto sulla riforma dell’immigrazione, davanti alla Casa Bianca è stata fermata anche una ragazza armata di pistola e subito arrestata dagli agenti in borghese dei servizi segreti ma si rifiuta per ora di rispondere alle domande degli investigatori.

Recommended For You

About the Author: Giulio Borbotti