Concorso “Corti di Memoria. Segni privati (ma non troppo)”, ecco i vincitori

I giurati - Giorgio Lo Feudo, Annunziata Procida, Ilenia Borgia
I giurati – Giorgio Lo Feudo, Annunziata Procida, Ilenia Borgia

di Ilenia Borgia – Si è svolta ieri, presso la Sala Stampa dell’Università della Calabria, la premiazione dei video vincitori della III edizione di “Corti di memoria. Segni privati (ma non troppo)”, la rassegna-concorso dedicata ai video “di famiglia” ideata e promossa dalla Federazione Italiana dei Circoli del Cinema – Centro Regionale della Calabria, in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Unica. A conquistare la giuria composta da Roberto De Gaetano (Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Linguaggi del Cinema), Giorgio Lo Feudo (docente e coordinatore regionale FICC-Calabria), Bruno Roberti (docente e critico cinematografico), Ilenia Borgia (autrice reggina e critica cinematografica, vincitrice dell’edizione 2013 con l’opera “Resti FraME e me”), Annunziata Procida (studiosa di cinema) sono state le tre opere – in ordine di premio – che meglio hanno valorizzato i  cosiddetti filmini di famiglia: Fino ad oggi (di Fabrizio Nucci, Nicola Rovito e Gianluca Salerno), Natale in casa Sorrentino (di Isabella Mari) e  Firenze. Cronaca di due giorni (di Franscesco Corigliano). Ai tre vincitori è stato consegnato il Premio “Corti di memoria 2014”, trofeo ricordo del concorso (realizzato a partire dall’immagine creata appositamente dall’illustratrice Mirella Nania) e la circuitazione delle loro opere presso i circoli FICC.

 

Recommended For You

About the Author: Ilenia Borgia