Reggio Futura sulla questione del Bilancio

reggio futuraL’amministrazione comunale predica sincerità, onestà e trasparenza ma, nei fatti,  preferisce “le trovate mediatiche”, la sterile polemica politica e le menzogne. Purtroppo constatiamo che l’ operato dell’ amministrazione non lascia presagire nulla di positivo e le buone intenzioni rischiano  di rimanere   tali. La conferenza stampa sul bilancio comunale ci spinge ad una doverosa analisi. L’assessore Neri manifesta la volontà di voler procedere ad una nuova operazione verità: faccia pure, ma riteniamo che sia tempo perso. Un’ operazione  inutile  perché il bilancio del comune di Reggio Calabria è ormai il più cristallino d’Italia dopo essere stato sottoposto a verifica da parte  del Mef, della Ragioneria dello Stato, della Corte dei Conti  ed essere stato gestito due anni dalla Commissione straordinaria inviata dal Ministero dell’Interno. L’operazione verità annunciata dal collega di studio del sindaco – nonché suo assessore al bilancio – più che ad un effettivo bisogno della nostra comunità, sembra rispondere alla maniacale esigenza di proseguire quella “battaglia politica” che ha determinato il  successo elettorale.  La nostra gente, i reggini, vogliono ben altro! Hanno  necessità di ottenere   risposte ai loro bisogni e alle difficoltà finanziarie. Ecco perchè abbiamo posto in cima alle priorità l’immediato abbassamento della pressione fiscale. Le nostre proposte, avulse dalla demagogia , sono quelle più facilmente attuabili e quelle che, in tempi celeri, possono portare ad una diminuzione delle tasse comunali. Non è concepibile che la città col più basso reddito pro-capite, abbia le aliquote più le più alte d’Italia.   Relativamente al recupero di 4 milioni di euro, reso noto dallo stesso Neri inoltre, è opportuno precisare e spiegare ai reggini che tale iniziativa con l’Agenzia delle Entrate è stata ideata, concepita e portata avanti dall’Amministrazione guidata dal sindaco Demetrio Arena. L’attuale giunta ha dovuto solamente ratificare quanto prodotto dalla vecchia amministrazione, con la firma del sindaco Falcomatà in qualità di rappresentante legale dell’Ente: se si vuole parlare di sincerità, onestà e trasparenza allora Neri ed il Sindaco dicano la verità ed evitino i raggiri assumendosi meriti altrui. Ci spiace dover rivelare come questi primi due mesi di amministrazione, si siano contraddistinti da azioni meramente simboliche , molta demagogia e parecchie menzogne, ma soprattutto non è più sopportabile questo clima “da salvatori della patria”: sono centinaia i comuni italiani ( tra cui tantissime grande città) sottoposti ai regimi di “rientro”, mentre tutti gli  altri attraversano situazioni economiche di grandissima difficoltà. Il Sindaco ha assunto l’impegno conoscendo bene la situazione: non ci si lamenti dunque, ma si pedali. E anche tanto… Siamo disposti ad operare per il bene della città aderendo all’invito che proviene anche dalla Diocesi Reggina, assumendoci le nostre responsabilità a tutti i livelli, sia da cittadini che da politici ma non vorremmo doverci rassegnare,  sin da subito,   a prendere atto dell’atavica incapacità della sinistra  a formulare  proposte,  trovare soluzioni,assumere decisioni.

 

Reggio Futura

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano