Cittanova:domenica prossima andranno in scena i Coraisimi, l’ultimo atto delle attività carnevalesche che precedono il periodo quaresimale

locandina i cosaisimi morte di carnevale 2015A Cittanova è tempo de “I Coraisimi”: domenica prossima andrà in scena l’ultimo atto delle attività carnevalesche che precedono il periodo quaresimale. Il passaggio dalla festa alla riflessione: la chiusura ideale del percorso  che riconduce alla normalità dopo i giorni della dissolutezza. La  vicenda racconta “La Morte di Carnevale” e, in un clima di allegria, la sua fine ingloriosa. “I Coraisimi”, allestititi a Cittanova in un clima di allegria e spensieratezza, recuperano una tradizione antichissima e per lo più perduta. E quello di domenica 22 febbraio è l’unico appuntamento in Italia ad animare questa particolare memoria. La manifestazione è organizzata e promossa dall’Associazione “Carnevale Cittanovese” con il patrocinio del Comune di Cittanova. Vista l’unicità dell’evento e l’importante richiamo, particolare rilevo assume il Patrocinio del Consiglio regionale della Calabria alla manifestazione. Il programma si snoderà lungo l’intero arco della giornata, richiamando migliaia di curiosi da ogni parte della provincia reggina. Alle ore 10,00  l’inizio della veglia di “Carnevale” all’interno della sede Pd (accanto al Cineteatro “Rocco Gentile”). Dalle 17,00 la sfilata delle spoglie all’interno per le vie cittadine, accompagnate dalla musica del complesso bandistico “Città di Cittanova”, quindi gli spettacolari fuochi d’artificio e il falò in  piazza San Rocco con le spoglie di “Micu Carnelevari” ormai trapassato. Accanto alle attività scherzose e allegoriche, la degustazione di zeppole, “chiacchiere”, dolci e vino. In caso di pioggia la manifestazione verrà rinviata alla domenica successiva 1 marzo. «Crediamo nella riscoperta e nella valorizzazione di questa tradizione – hanno spiegato i componenti dell’Associazione “Carrnevale Cittanovese” – perché i “Caraisimi” rappresentano una peculiarità del nostro paese e della sua storia. Cittanova, nel tempo, ha saputo proporre soluzioni culturali di livello alto. Riprendere in mano la ritualità della “Morte di Carnevale” significa recuperare parte di una cultura che rischia di andare perduta. A riguardo ringraziamo il Comune di Cittanova per il patrocinio alla manifestazione di domenica. Un ringraziamento particolare va alla Presidenza del Consiglio regionale che ha voluto patrocinare i “Coraisimi” come attività culturale specifica di Cittanova».

 

 

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano