Salvini: “in Veneto avanti con Zaia”

salviniContinua a tener banco l’aspro confronto interno alla Lega nord che potrebbe condurre ad esiti potenzialmente negativi per il Carroccio. Se Tosi, che al termine del confronto con il segretario Salvini si era detto “incazzato ma lucido” ed aveva parlato persino di “frattura profondissima”, dovesse decidere di abbandonare la Lega, i problemi potrebbero non tardare a venire. E, inoltre, se il sindaco di Verona dovesse candidarsi alla guida del Veneto con una propria lista, magari accompagnato anche da Ncd, il Pd potrebbe vedere aumentare le proprie possibilità di conquistare la storica roccaforte della Lega Nord. L’eventuale candidatura contro Luca Zaia, tuttavia, è stata duramente criticata non soltanto dal numero uno del Carroccio ma anche dal presidente della Lombardia, Roberto Maroni, che, sottolineando l’errore di Tosi, si è comunque augurato che la situazione possa trovare una soluzione.

Flavio TosiSecondo quanto emerso, quello che ha maggiormente provocato l’ira del primo cittadino di Verona è stato il cosiddetto commissariamento della Liga veneta, che ha considerato “inaccettabile”, rivendicando il diritto di indicare i candidati della Lega da inserire all’interno di liste – una delle quali dovrebbe essere proprio una “lista Tosi” – composte per supportare la candidatura di Zaia. Salvini sarà, quindi, chiamato a rivedere la propria posizione rispetto alla Liga veneta e alle richieste di Tosi. Appare, tuttavia, evidente che i tentativi di trovare un punto di incontro non avranno buon esito se lo stesso Tosi non accetterà di fare anch’egli un passo indietro.

Ma, se da un lato, il Consiglio della Liga Veneta ha accolto nella tarda serata di ieri la posizione del sindaco, dall’altro non si è fatta attendere la replica di Salvini. “Chi continua a litigare e perdere tempo danneggia Zaia e la Lega, ma soprattutto annoia i veneti che dalla politica aspettano risposte concrete, non beghe. A questo punto, avanti con Zaia”.

Recommended For You

About the Author: Luigi Iacopino