Un concorso di idee per intitolare 2 Palazzi della Provincia - Ilmetropolitano.it

Un concorso di idee per intitolare 2 Palazzi della Provincia

Palazzo della Provincia di Reggio CalabriaIn questi giorni si potranno presentare le candidature al “Concorso di Idee”, bandito dall’Assessorato alle Politiche e Pianificazione Culturale della Provincia di Reggio Calabria, di concerto con l’Ufficio di Presidenza della Provincia, per individuare due personalità a cui intitolare il Palazzo Storico di piazza Italia e il Palazzo della Cultura della Provincia di Reggio Calabria (ex-Brefotrofio) sito in via Emilio Cuzzocrea. Il bando, approvato con delibera di C.P. n° 44 del 26.11.2014, invita tutti i cittadini di tutte le età, residenti nel territorio della Amministrazione provinciale, a esprimere la propria preferenza, attraverso la compilazione di un modulo nel quale dovranno essere segnalati i nominativi dei personaggi ai quali si ritiene legittimo intitolare i due palazzi. La candidatura potrà essere in forma singola o attraverso Enti o Associazioni culturali senza scopi di lucro. L’iniziativa permetterà di esprimere, liberamente, la propria preferenza e inoltre fornirà ai più piccoli la possibilità di proporre un percorso didattico da mettere a punto con le istituzioni scolastiche di provenienza. Le proposte di intitolazione potranno riguardare personalità che si siano particolarmente distinte in campo sociale, scientifico, artistico e letterario. Tutte le candidature che dovranno pervenire entro il 31 marzo nelle modalità previste dal bando (reperibile sul sito dell’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria) andranno essere motivate con una sintetica descrizione di carattere storico, culturale, ecc. a supporto della proposta. Le personalità maggiormente votate verranno presentate all’attenzione del Consiglio Provinciale per completare i lavori. Non sarebbe da escludere l’eventuale proposta da fare all’Amministrazione, di intitolare le sale dei due edifici ai personaggi che si troveranno in classifica.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano