Anti-terrorismo, arriva il decreto che autorizza il controllo dei PC

internetArriva il decreto anti-terrorismo con norme ben precise per il controllo dei dati PC e Social. Ad un mese dall’attentato di Parigi, è stata approvata oggi la possibilità da parte degli organi della Polizia di poter controllare da “remoto” i dati presenti nei vari sistemi informatici e sui profili social. Intercettazioni telematiche per prevenire qualsiasi attività legata al terrorismo. Ma se da una parte si pensa alla tutela della vita umana, dall’altra viene sempre meno a mancare la privacy. Questi i dubbi del garante della privacy Antonello Soro che ha commentato questa nuova procedura con fermezza: “L’equilibrio tra protezione dati ed esigenze investigative sembra sbilanciato verso queste ultime, che probabilmente non vengono neppure realmente garantite da strumenti investigativi privi della necessaria selettività”.

Recommended For You

About the Author: Ilenia Borgia