Santo Stefano d’Aspromonte (RC): deteneva illegalmente armi e munizioni

Carabinieri112Il 15 luglio u.s., i Carabinieri della Stazione di Santo Stefano in Aspromonte, unitamente a personale dello Squadrone Eliportato “Cacciatori” Calabria, hanno tratto in arresto per detenzione illegale di armi comuni da sparo e munizioni L.V. Il predetto, infatti, deteneva illegalmente ben 4 fucili ed una pistola revolver, unitamente ad un ingente quantitativo di munizioni (più di 500 oltre il limite consentito), che sono stati opportunamente sequestrati. Oltre a tali condotte, i Carabinieri hanno altresì accertato che l’uomo custodiva altre armi regolarmente denunciate omettendo di rispettare le dovute cautele imposte dalla normativa di riferimento e, pertanto, è stato altresì deferito per il reato di omessa custodia di armi. Il provvedimento precautelare è stato convalidato dal GIP del Tribunale di Reggio Calabria ed al soggetto è stato imposto l’obbligo di dimora nel Comune di Santo Stefano in A.te.

comunicato stampa – Carabinieri

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano