Città “verdi”, il Patto dei Sindaci conquista l’Europa

ueNuove prospettive per l’ambiente da parte dei vertici europei. Infatti, il prossimo 15 ottobre a Bruxelles si terrà il nuovo ‘Patto dei Sindaci’ dove verrà presentata l’iniziativa europea per i tagli alle emissioni di CO2. La riduzione di almeno il 40% delle emissioni per il 2030 ha visto l’adesione di molti Paesi europei – tra cui almeno 3.000 città e enti locali sono italiane – già nel 2008. Primi gli italiani che vedono 3.550 firmatari, mentre spagnoli e belgi si aggiudicano il resto del podio, rispettivamente con 1.455 e 245 adesioni. Questa grande operazione per l’energia sostenibile è andata a buon fine mobilitando un quarto della popolazione dell’Unione Europea, i quali hanno sempre più un occhio di riguardo verso i consumi energetici. Non si tratta di una gara tra le città che aderiscono al Patto dei Sindaci, ma “un’ambizione su base volontaria”, come afferma il capo dell’Ufficio del Patto dei Sindaci, Frédéric Boyer. Grazie a questo grande progetto – entro il 2020 – saranno quasi 200 milioni le tonnellate di CO2 evitate. Le grandi città figuranti su carta sono Londra, Berlino, Madrid, Roma, Parigi, Budapest, Milano, Napoli, Bologna, superate – per risultato – da Stoccolma, Copenaghen e Bristol, capitale verde europea per il 2015. In Italia i comuni “eccellenti” si trovano in Sardegna con Arzana, Seulo e Villanova Tulo, che potrebbero divenire verdi al 100% entro il 2020.bristol

Recommended For You

About the Author: Ilenia Borgia