Dagli States arrivano le terapie hi-tech: stampe 3D per ricostruire i nervi

La stampa 3D sta già rivoluzionando la scienza medica, infatti, l’utilizzo della nuova tecnologia permette di riprodurre in silicone membrane fondamentali per interventi medici. Anche se in via di sperimentazione sull’uomo, stampare in 3D vuol dire permettere di riprodurre fedelmente parti sostitutive, come ad esempio le porzioni di nervi con gravi lesioni, facendo da “impalcatura” temporanea per tutta la durata della rigenerazione delle membrane. ospedale-corrdoio

Recommended For You

About the Author: Ilenia Borgia