Birmania, vittoria per il partito di Aung San Suu Kyi

11.39 – Il movimento di Aung San Suu Kyi, il National League for Democracy party, ha vinto le elezioni presidenziali in Birmania sconfiggendo il partito dei militari al potere e conquistando “oltre il 70% dei voti”. A rivelarlo il portavoce dell’opposizione, e secondo la tv locale, il partito al governo ha ammesso la sconfitta.

Aung San Suu KyiAung San Suu Kyi in base ai calcoli post voto avrebbe vinto le elezioni presidenziali in Birmania. La leader del National League for Democracy secondo le stime avrebbe raggiunto il 70% dei consensi. La donna, molto seguita dalla comunità internazionale, si oppone politicamente al regime totalitario del governo militare. La Suu Kyi pare aspetti l’ufficialità per festeggiare che dovrebbe arrivare intorno alle 11.00 ora italiane. Per la Birmania-Myanmar sono le prime elezioni libere dopo 25 anni. Nel 1990 la Aung San Suu Kyi ottenne una schiacciante vittoria, ma i militari le annullarono additandole brogli e rimasero al potere. Suu Kyi venne anche messa ai domiciliari.

 

Recommended For You

About the Author: Hanh Tran Thi Hong