Si è formata la coalizione islamica per combattere l’Isis

Medio OrienteLa Tv saudita ha annunciato che L’Arabia Saudita ha formato un'”alleanza militare islamica” con la missione di combattere il terrorismo. Di questa coalizione sembra facciano parte 34 Paesi: Giordania, Emirati, Pakistan, Bahrein, Bangladesh, Benin, Turchia, Ciad, Togo, Tunisia, Gibuti, Senegal, Sudan, Sierra Leone, Gabon, Somalia, Guinea, l’Autorità nazionale palestinese, Comore, Costa d’Avorio, Kuwait, Libano, Egitto, Libia, Maldive, Marocco, Mauritania, Niger, Nigeria e Yemen. Mentre l’Indonesia ed altri dieci paesi islamici, secondo il comunicato, hanno manifestato il loro appoggio alla coalizione. La Tv saudita ha anche comunicato che il comando centrale congiunto delle operazioni sarà a Riad. Il ministro della difesa saudita, citato dall’agenzia Reuters, ha precisato che la coalizione non combatterà solo contro lo stato islamico, ma contro qualsiasi gruppo terroristico che si troverà di fronte; e il principe ereditario e ministro della Difesa saudita Mohammed bin Salman, citato dal Guardian online, afferma che la coalizione islamica avrà “un coordinamento internazionale con le maggiori potenze e le organizzazioni internazionali in termini di operazioni in Siria e Iraq”. Questo annuncio arriva nel momento in cui il presidente Barack Obama aveva chiesto un maggior impegno da parte dei Paesi arabi nella lotta contro l’Isis.

Recommended For You

About the Author: Katia Germanò