Svezia, profughi aggrediscono sessualmente ragazzine a concerto di musica - Ilmetropolitano.it

Svezia, profughi aggrediscono sessualmente ragazzine a concerto di musica

Polizia svedese13\01\2016 – Dopo il Capodanno di Colonia arriva alle cronache internazionali un’altra vicenda che ha del grottesco e che qualcuno ha tentato di tenere nascosto. Il quotidiano Dagens Nyheter, (www.dn.se) racconta  di abusi di natura sessuale avvenuti durante un festival al quale generalmente partecipano giovani dai 12 ai 19 anni. Ragazzine molestate e toccate nelle parti intime da gruppi di extracomunitari con modalità simili a quelle usate a Colonia. Accerchiate, immobilizzate e palpate, anche qualche denuncia per violenza sessuale. La polizia ha inteso minimizzare, come accadde in un primo momento a Colonia, ma sono emerse anche qui circostanze molto gravi e ripetute oltre a pesanti accuse contro  la gestione della sicurezza e l’operato poco efficiente degli agenti. La polizia è stata accusata di coprire le aggressioni sessuali commesse dai rifugiati. Pare infatti che gli aggressori per lo più afghani e siriani siano stati solo redarguiti e fatti allontanare senza però sorvegliarli o arrestarli tanto è che sempre in base alle testimonianze delle dirette interessate riportate sul quotidiano svedese sono tornati a molestarle anche più pesantemente. Le vittime hanno sono per lo più ragazzine di 11 e 12 anni. Radio Svezia ha intervistato anche alti funzionari della Polizia che hanno posto l’accento sul difetto di comunicazione su quanto accaduto al festival ma che hanno difeso l’operato delle forze dell’ordine rapportandolo alla quantità di persone presente all’evento, circa 200 mila. Nel periodo della 5 giorni musicale la polizia aveva fermato ed allontanato oltre 200 soggetti maschi a rischio, molti altri non è stato possibile rintracciarli in quanto non vi era la presenza immediata degli agenti dopo i reati e gli aggressori si rimescolavano tra la folla. La Svezia insieme alla Germania è lo stato che ha accolto più profughi in Europa in relazione al numero dei propri abitanti, quando accaduto impone al governo delle serie riflessioni e probabilmente un giro di vite all’accettazione di nuove domande d’asilo politico.

qui il link della notizia  –  https://www.rt.com/news/328523-swedish-police-refugee-assaults/

banner

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Fabrizio Pace is a journalist, editor of www.ilmetropolitano.it.