Reggio Calabria, tappa conclusiva del tour “Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo”

Romeo e GiuliettaSi è svolta ieri sera, presso il PalaCalafiore di Reggio Calabria, l’ultima tappa di “Romeo e Giulietta – Ama e cambia il mondo”. Da oggi lo spettacolo andrà in pausa per almeno due stagioni, per quanto riguarda le date italiane. A fine spettacolo, ieri, i saluti del cast e della produzione a tutto il pubblico ringraziandolo per il calore dimostrato loro in ogni tappa.  Lo spettacolo, scritto e musicato da Gérard Presgurvic e prodotto per la prima volta nel 2001 in Francia, debuttò in Italia, all’Arena di Verona, il 2 ottobre del 2013 con la regia di Giuliano Peparini ed i testi di Vincenzo Incenzo. Dopo l’enorme successo delle prime due stagioni, che hanno superato le aspettative della produzione, nel settembre del 2015 iniziò la terza stagione con data unica a Verona, durante la quale il produttore David Zard annunciò che il termine delle repliche italiane dello spettacolo sarebbe giunto conRomeo e Giulietta 2 la tappa di Bologna nel gennaio di quest’anno. Dopo Roma segue la tappa di Firenze, poi quelle estere di Instabul e Lugano e la tappa di Milano. Poi Padova, Bari, Napoli, Lecce e Bologna. Dopo l’annuncio di Zard riguardante la conclusione dello spettacolo è stata aggiunta solo una tappa: Reggio Calabria. Intensi i temi trattati nell’opera ed intensi gli attori con la loro interpretazione: il potere e la follia attraverso il personaggio del Principe di Verona, l’odio tra le famiglie attraverso le madri, l’amicizia ne “I re del mondo” e poi l’amore nell’interpretazione della canzone di “Ama e cambia il mondo” dei due protagonisti davanti all’altare. La morte, l’esilio di Romeo, il dolore di Giulietta e della Signora Montecchi. L’amore del padre di Giulietta, verso la figlia disperata che non vuole eseguire i suoi ordini, esplode in “Avere te” ed infine la morte di Romeo e Giulietta, la scena più tragica di tutta l’opera. Lo spettacolo si chiude con “Colpa Nostra”, un mea culpa di tutti davanti ai corpi dei due giovani.

Recommended For You

About the Author: Katia Germanò