Fbi = Europol?

europol

Quando una persona senta la parola FBIFederal Bureau of  Investigation ) Pensa ai film americani, e perchè no anche agli “X-Files” i famosi agenti speciali Mulder e Scully. Ma in realtà a parte la finzione cinematografica, parliamo della polizia federale americana, dove la sua giurisdizione non è vincolata a città regioni o stati, ma comprende tutto il territorio USA. Ora dopo Bruxelles e Parigi tutti i politici italiani urlano e proclamano l’esigenza di una polizia federale europea, su modello USA. In realtà esisterebbe anche, verrebbe da dire, si chiama  EUROPOL .Su questa linea troviamo politici di ogni “fazione” e “schieramento” nomi come Emma Bonino, Maurizio Lupi ed Enrico Letta. Viene suggerito anche da un osservatore straniero, Dany Yatom, ex capo del Mossad il quale indica il bisogno di un Fbi europea a guida unica, dedicata alla lotta al terrorismo. Questa visione futuristica era già stata  paventata e sperata dall’allora cancelliere tedesco Helmut Kohl , “mentore” dell’odierna cancelliera tedesca, che pecca di troppo pragmatismo e rigore. Per il cancelliere tedesco già nel 1991, dieci anni prima delle Torri Gemelle, era evidente che non si poteva creare uno spazio comune in cui i criminali potevano muoversi senza confini e invece i poliziotti per inseguirli dovevano fermarsi alla dogana. rimanendo coerente alle sue idee promosse la creazione di Europol che, nonostante le resistenze, vide la luce in una forma limitata alla lotta allo spaccio di droga già nel 1994, e nella forma attuale di agenzia di coordinamento della lotta al crimine nel 1998. Dopo 18 anni di creazione, siamo rimasti “al palo”, siamo rimasti agli “auspici” ed alle “speranze”, riuscendo solo a fasciarci le ferite dopo i vari attentati e facendo fiaccolate. Manca coordinamento fra le varie intelligence, e lo dimostrano benissimo e palesemente i fatti di Bruxelles. Peccato che Europol esista appunto per coordinare ed organizzare… Oltre oceano, vediamo una pronta ed efficace precisazione da parte dell’FBI. Infatti L’agenzia diretta dal gallese Rob Wainwright ci tiene tanto a evitare il paragone che lo ha scritto sul proprio sito tra le «Faq», le risposte alle domande più frequenti: «Europol è come l’Fbi?». Risposta: «No. Europol non ha poteri esecutivi. è un servizio di supporto alle agenzie che garantiscono l’applicazione della legge negli Stati membri». Oltre a ciò dobbiamo anche sottolineare che i fondi di Euopol sono pari a soli 90 milioni di € con poco meno di mille uomini mentre l ‘FBI  dispone di oltre 36.000 uomini e 8,1 miliardi di dollari, una proporzione di uno a 90 rispetto al budget europeo. Per non parlare dei mezzi tecnologici. Del resto la mission di Europol ne mostra tutti i lmiti: non ha il potere di arrestare e nemmeno indagare, se non invitato specificamente da un Paese membro. In sostanza al momento si limita a fornire un supporto ai Paesi che ne fanno richiesta, ma più che altro in termini di conoscenza di alcuni tipi di crimini transnazionali. Quindi spetterà all’Europa a decidere se rendere efficace e veramente operativa questa struttura oppure lasciare le cose come stanno e sperare nella fortuna.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi