Il ministro Federica Guidi si dimette ma è bufera sul Governo Renzi - Ilmetropolitano.it

Il ministro Federica Guidi si dimette ma è bufera sul Governo Renzi

Federoca GuidiHa pensato per un po’ ma  a Federica Guidi è bastata qualche ora per decidere di dimettersi dal dicastero di sviluppo ed economia dopo gli sviluppi dell’inchiesta della procura di Potenza sul Petrolio in Basilicata, che vede coinvolto a vario titolo il fidanzato del ministro, il siciliano, Gianluca Gemelli. Nell’operazione Tempa Rossa sotto la lente lo smaltimento dei rifiuti con il coinvolgimento di alcuni grossi gruppi petroliferi. In base alle accuse ed agli stralci delle intercettazioni pubblicati la ministra del governo Renzi avrebbe messo al corrente il fidanzato dell’evolversi della vicenda sull’oro nero lucano paventando l’aiuto di una “tale” Maria Elena. I testi fanno credere al possibile coinvolgimento di altri esponenti dell’esecutivo di Matteo Renzi, che pare sia rientrato dalla sua visita negli States infuriato, dopo aver manifestato la propria solidarietà alla Guidi e la piena fiducia nella magistratura che farà luce sulla vicenda. Ed infatti anche Federica Guidi ha dichiarato ai media di essere tranquilla per la sua posizione e di aver fatto un passo indietro per una questione di opportunità politica. Queste le sue parole “Caro Matteo sono certa della mia buona fede e della correttezza del mio operato. Credo tuttavia necessario, per una questione di opportunità politica, rassegnare le mie dimissioni da incarico di ministro“. Ma la bufera politica su tutto il governo è solo all’inizio. I cinque stelle chiedono le dimissioni di Renzi e del ministro Boschi, così come la Lega Nord. Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi oltre a stigmatizzare l’evento pone però in luce l’esposizione mediatica dovuta alla pubblicazione delle intercettazioni, un'”anomalia” tutta italiana.

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Fabrizio Pace is a journalist, editor of www.ilmetropolitano.it.