L'Italia vince il XXX Memorial d'Aloja - Ilmetropolitano.it

L’Italia vince il XXX Memorial d’Aloja

CanottaggioPIEDILUCO, 03 aprile 2016 – L’Italia nell’ultima giornata di finali del Memorial “Paolo d’Aloja” conferma le 31 medaglie del sabato conquistando complessivamente, tra Senior, Pesi Leggeri e Junior, 13 ori, 12 argenti e 6 bronzi. I risultati conseguiti nella due giorni di finali permettono alla nazionale del ditti La Mura di vincere la trentesima edizione del Trofeo affermandosi nella classifica per Nazioni con 99 punti, davanti a Grecia (23) e Canada (19). Nelle finali Senior e Pesi Leggeri di oggi, gli azzurri conquistano otto medaglie d’oro, altrettante d’argento e quattro di bronzo.Vittorie di spessore, quindi, nelle specialità già qualificate per i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, come il quattro senza campione mondiale in carica di Giuseppe Vicino, Matteo Lodo, Matteo Castaldo e Marco Di Costanzo, che bissa l’oro del sabato andando a vincere ancora una volta sul Canada, che piazza due equipaggi sul podio. Bella affermazione nel due senza Senior per Ivan Capuano e Niccolò Mornati, che coronano una rimonta iniziata a metà gara, dove transitano quarti, andando a vincere l’oro per un secondo sulla Grecia, mentre è terza la Spagna. Vincono tra i Pesi Leggeri il doppio di Marcello Miani e Pietro Ruta, che tiene a bada il rientro della Spagna, con la Grecia medaglia di bronzo, e il quattro senza di Stefano Oppo, Martino Goretti, Livio La Padula e Alberto Di Seyssel, primo sui vincitori del sabato Giorgio Tuccinardi, Guido Gravina, Piero Sfiligoi, Lorenzo Tedesco. Medaglia di bronzo per la Grecia. Ancora argento, invece, per Romano Battisti e Francesco Fossi nel doppio Senior, i quali riducono il gap cronometrico con la Lituania rispetto alla finale di sabato e si confermano secondi, lasciando il bronzo alla Spagna. Tra le barche azzurre che a fine maggio andranno a caccia del pass a cinque Canottaggiocerchi a Lucerna, bis d’oro per il due senza femminile di Sara Bertolasi e Alessandra Patelli, la cui vittoria non è mai in discussione davanti alla Spagna e al secondo armo azzurro in gara, e per l’ammiraglia di Domenico Montrone, Luca Agamennoni, Simone Venier, Giovanni Abagnale, Pierpaolo Frattini, Matteo Stefanini, Fabio Infimo, Andrea Tranquilli, timoniere Enrico D’Aniello. L’otto del “progetto Rio” vince sull’equipaggio italiano Under 23 e su quello composto dagli azzurri del quattro senza e dei due senza. E’ argento il quattro di coppia di Luca Rambaldi, Alessio Sartori, Francesco Cardaioli e Giacomo Gentili. Il quadruplo azzurro, che allenamento dopo allenamento sta trovando la sua personalità, si arrende al Canada per soli quattro decimi dopo un testa a testa durato tutta la gara. Terza è la Lituania. Scala due posizioni rispetto al sabato e arriva all’argento anche il doppio Senior femminile di Giada Colombo e Laura Schiavone, che si insedia sul secondo gradino del podio tra i due equipaggi dell’Ucraina oro e bronzo. Doppietta argento/bronzo nel doppio pielle femminile per l’Italia. Vince la Grecia, pressata a soli tre decimi dalle azzurre Valentina Rodini e Giulia Pollini, con la medaglia di bronzo appannaggio di Elisabetta Sancassani e Laura Milani. Prossimo appuntamento con il canottaggio di alto livello per l’Italia tra due settimane a Varese con la tappa di Coppa del Mondo, importante impegno internazionale sulla strada della Regata di Qualificazione Olimpica di fine maggio a Lucerna.

Recommended For You

About the Author: PrM 1