Tutelare i minori guardando ad essi anche in un’ottica umanistico-esistenziale - Ilmetropolitano.it

Tutelare i minori guardando ad essi anche in un’ottica umanistico-esistenziale

Se n’è discusso presso il Centro “Salus” di Marinella di Bruzzano durante un seminario per psicologi e per laureandi in Psicologia 

Bruzzano- “La tutela del minore in un’ottica UmanistIpueica Esistenziale nell’incrocio clinico-giudiziario”; questo il tema del seminario di formazione scientifica che si è tenuto presso “Villa Salus” di Marinella di Bruzzano. Un’iniziativa dell’Ipue (Istituto di Psicologia Umanistica Esistenziale) “Luigi De Marchi”, diretto da Antonella Filastro, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, (Responsabile scientifico Massimo Biondi), con l’Ordine degli Psicologi della Calabria, presieduto da Franco Campolo che ha aperto i lavori insieme con la direttrice dell’Ipue, Filastro. Varie le tematiche trattate da Daniela Diano, psicologa-psicoterapeuta presso il Consultorio Familiare di Siderno: “La perizia in ambito civile e penale”, “Disturbo post-traumatico da stress e abuso”, “L’audizione protetta”, “Il percorso peritale”. “Il seminario, ha riferito Antonella Filastro, ha avuto l’obiettivo di fornire ai partecipanti alcuni strumenti clinici, teorici e pratici per conseguire un quadro del funzionamento psicologico dei bambini vittime di Esperienze Sfavorevoli Infantili (ESI) e per orientare l’intervento esplorativo e valutativo da parte del professionista che svolge il ruolo di ausiliario o di consulente tecnico nei procedimenti che riguardano i minori”. Durante i lavori sono stati infatti approfonditi i temi attinenti al coinvolgimento del minore nei percorsi giudiziari sia in ambito civile (separazione, divorzio, affidamento, adozione), sia in materia penale (il minore testimone o parte lesa). Tematiche, quest’ultime, oggigiorno purtroppo sempre più frequenti ed attuali che espongono il minore a situazioni di estremo disagio i cui effetti possono essere molteplici ed imprevedibili. E la cronaca ce lo insegna!

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano

Lascia un commento