Prefettura: individuare soluzioni idonee alla sistemazione alloggiativa della famiglia Baldadescu

Prefettura22\09\2016 –   Il Prefetto Michele di Bari ha presieduto nella mattinata odierna una riunione allo scopo di individuare soluzioni idonee alla sistemazione alloggiativa della famiglia Baldadescu, in cui è compreso un minore, destinataria di un’ordinanza di sgombero emessa a tutela della pubblica e privata incolumità dall’Agenzia Nazionale dei beni confiscati, in quanto residente in un appartamento costruito abusivamente. All’incontro hanno partecipato la Dirigente dell’Agenzia Nazionale per l’Amministrazione e la Destinazione dei Beni sequestrati e Confiscati alla Criminalità Organizzata, la delegata del Garante per l’infanzia e l’Adolescenza presso il Consiglio regionale della Calabria e il rappresentante del Comune di Reggio Calabria Il Prefetto in apertura ha sottolineato che la presenza del minore impone un momento di riflessione comune tra le Istituzioni interessate per la verifica di possibili iniziative atte a rimuovere ogni condizione di pregiudizio in suo danno” Aderendo all’invito del Prefetto l’Agenzia si è impegnata a individuare un altro immobile sito in un bene confiscato per la sistemazione alloggiativa del minore e della famiglia. Dal canto suo, il Comune di Reggio Calabria ha dato assicurazione sull’adozione di urgenti misure per la verifica delle condizioni di staticità dell’edificio in questione e dei conseguenti provvedimenti atti a garantire la sicurezza dei residenti e a tutela della pubblica incolumità.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano