Inaugurata a Roma la Nuvola di Fuksas

nuvola-fuksas-2

Roma 30/10/2016 16:00 – Inaugurata ieri la “Nuvola” di Fuksas. Notizia passata in secondo piano dalla contingenza delle notizie sulla catastrofe in centro Italia. Dopo 18 anni fra progettazioni, concorsi e bandi ieri si è tenuta la cerimonia di inaugurazione di quello che dovrebbe essere “Un luogo al servizio del Paese non solo della città, un luogo che può andare a prendere il turismo congressuale la cui competizione è globale ed ha un ritorno straordinario”, così ha commentato il Premier Renzi. All’inaugurazione, oltre al Presidente del Consiglio al suo creatore Fuksas e consorte, il neosindaco pentastellato Raggi,  70 ambasciatori e 1.500 ospiti. Il Premier nel suo discorso porta il ringraziamento a “tutte le lavoratrici e i lavoratori, piccoli artigiani, coloro che hanno portato con il genio italico la possibilità di dare a questo luogo non solo un animo ma un’occasione di bellezza” (TgCom24). Nel discorso di Renzi si nota un’apertura verso il Comune e la Regione, affermando la disposizione del Governo a “lavorare insieme alla città di Roma per un patto per i prossimi mesi ed anni, e  la totale disponibilità a lavorare assieme alla città di Roma e alla Regione Lazio perché le istituzioni sono più grandi di qualsiasi altra divisione….” Al momento del discorso del sindaco Virginia Raggi gli animi si sono per così dire “scaldati”. Infatti il Sindaco sottolinea gli “errori” fatti nel passato sull’opera,  attacca le “troppe gestioni responsabili” del ritardo nella realizzazione della Nuvola, tutte dichiarazioni accompagnate dai molti fischi di protesta ma anche da applausi di solidarietà e sostegno. Non denigra l’opera in se stessa ma i ritardi, per il Sindaco capitolino la Nuvola è “eccezionale ed imponente, un’opera architettonica straordinaria. Ciò che è bello va riconosciuto ed apprezzato”. Al termine della cerimonia la replica dell’ideatore e realizzatore Massimiliano Fuksas non manca di essere recapitata ai microfoni dei giornalisti. Risponde alla critica sui presunti sprechi avvenuti nella costruzione della sua Nuvola, rifacendo i conti “In Italia non si parla d’altro che di costi. Non di cultura, non d’arte. Ve li ridico: parliamo di 275 milioni come cifra a base d’asta nel 2007, cioè 10 anni fa. Quella di oggi, a consuntivo, è 238,9 milioni”.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi