Duro colpo alla Clinton, secondo Assange fu lei a volere la guerra in Libia

Jualian Assange05\11\2016 – 9.35 – E’ Julian Assange, il fondatore di Wikileaks, che potrebbe aver dato il contributo finale per l’elezioni degli USA. Nella corsa alla Casa Bianca, sono a poco meno di un punto percentuale di distanza, i due candidati: il repubblicano Donald Trump e la democratica Hillary Clinton. Assange, che dal 2012 vive a Londra all’interno dell’ambasciata ecuadoriana da prigioniero politico, ricercato dalle intelligence di mezzo mondo, USA per primi, accolla la responsabilità della guerra in Libia direttamente a Hillary Clinton e lo si leggerebbe chiaramente dalle sue email private, trafugate dagli hacker di Wikileaks. Obama, che oggi è sceso in campo direttamente a fianco della collega democratica, pare che inizialmente si fosse opposto alla guerra contro il rais Gheddafi. Alcune delle conseguenze di quella scellerata iniziativa militare sono ad oggi note a tutti. Il Nord- Africa nel caos e l’invasione dell’Europa di flotte di disperati provenienti dalla zona subsahariana.

Recommended For You

About the Author: Fabrizio Pace

Fabrizio Pace is a journalist, editor and CEO of www.ilmetropolitano.it. He has been a web designer and web master since 2000, the year in which he obtained the qualification, after having attended a master of dedicated studies. Fabrizio Pace has been a professional basketball player for over 20 years