Asti, arrestata dopo la rocambolesca fuga per aver tentato di invertire poliziotto

Nella giornata di ieri 4 gennaio 2017, alle ore 20.45 circa, gli operatori di Volante sono intervenuti a seguito della segnalazione, pervenuta in Sala Operativa, di un furgoncino che stava tamponando diverse vetture in sosta nel parcheggio antistante la Chiesa della Madonna del Portone. Gli operatori, grazie alle indicazione ricevute dalla Sala Operativa, si sono recati immediatamente sul posto e, avvicinandosi con circospezione al veicolo in questione, un Fiat Doblò di colore rosso, notavano la presenza di una persona al posto guida alla quale chiedevano di esibire la patente di guida e la carta di circolazione. Questi, dopo un attimo di esitazione, inseriva la marcia e, incurante della presenza dei poliziotti, si allontanava verso via Sant’Anna. Gli operatori si ponevano così all’inseguimento del Fiat Doblò che, nel tentativo di fuga, percorreva le vie del centro cittadino mettendo a rischio l’incolumità dei passanti. L’autovettura in fuga, nel corso dell’inseguimento, veniva affiancata più volte dalla Volante che gli intimava l’alt con la paletta di segnalazione ma, nonostante ciò, proseguiva imprudentemente la propria corsa a folle velocità nel centro cittadino. Giunti in prossimità di Piazza Alfieri l’autista della Volante, con mossa repentina, riusciva a chiudere la strada al Fiat Doblò cercando di porre fine alla fuga. Il capo pattuglia raggiungeva la portiera del furgone dal lato guida ed intimava al conducente di scendere dal veicolo ma questi, con una manovra azzardata, riprendeva la marcia imboccando Corso Alessandria costringendo l’operatore di Volante a spostarsi repentinamente per non essere investito. Gli operatori, così, proseguivano l’inseguimento e, proprio in tale frangente, notavano in lontananza un pattuglia della Polizia Municipale che, sentita la nota ricevuta via radio, si posizionava di traverso al centro della carreggiata con il lampeggiante acceso al fine di interrompere la fuga del Fiat Doblò. Il fuggitivo, nonostante tale estremo tentativo, riusciva a proseguire la sua fuga procedendo in direzione di Asti Est e speronando, sulla fiancata destra, per ben due volte la Volante che aveva tentato di affiancarlo. L’autovettura del Fiat Doblò, grazie all’abile manovra dell’autista di Volante e all’ausilio della pattuglia della Polizia Municipale, sbandava e si intraversava in mezzo alla carreggiata, arrestando temporaneamente la sua corsa. Gli operatori, così, scendevano dalla Volante e si avvicinavano al veicolo ma , proprio in quell’istante, il fuggitivo inseriva la marcia puntando direttamente il capo pattuglia che, per evitare di essere investito, dapprima si gettava oltre il cofano motore della Volante e poi esplodeva in aria diversi colpi d’arma da fuoco al fine di dissuadere il conducente del Fiat Doblò. Il furgoncino riprendeva la sua folle corsa verso Alessandria, nuovamente inseguito dalla Volante e dalla Polizia Municipale. Giunti in prossimità di un’intersezione stradale e notata l’assenza di altre autovetture in strada, la Volante e la Municipale affiancavano ai due lati il Fiat Doblò che, ormai stretto, e nonostante gli imperterriti tentativi di speronamento, arrestava definitivamente la sua corsa. Il conducente del veicolo è cittadina italiana di circa cinquant’anni che è stata poi trasportata in ospedale per gli accertamenti del caso. La stessa, poi, è risultata essere negativa sia per quanto concerne l’assunzione di alcolici che di sostanze stupefacenti. L’Autorità Giudiziaria è stata prontamente notiziata. La donna, a seguito degli accertamenti di rito, è stata poi arrestata per tentato omicidio, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. Dopo poco giungeva sul posto anche una pattuglia della Polizia Stradale di Nizza Monferrato per effettuare i rilievi del caso e personale della Polizia Scientifica.

fonte  — http://questure.poliziadistato.it/Asti/

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano