Nuovi linguaggi musicali per la nuova rassegna del morrison

Lo spirito primitivo e infuocato del caro vecchio rock ritorna rigenerato e pronto a far luce negli angoli bui del terzo millennio musicale: potrebbe essere un’idea estremamente ambiziosa, ma è importante che progetti simili prendano piede all’interno della realtà catanzarese. Questo è il principio di “INDIEBACK”, la rassegna dedicata ai progetti musicali indipendenti, in programma al Morrison di Sellia Marina. Il palco del rock’n’roll indipendente sarà lo spazio libero e aperto sul quale, per due volte al mese, tante e diverse tipologie di musicisti, avviati ed emergenti, potranno liberare l’energia creativa delle proprie ispirazioni in una vampata di armonie e riff alla ricerca dello stile. La parola d’ordine è: qualcosa di personale; un leit motiv importante nell’epoca dei talent televisivi dei pochi spazi lasciati alla musica inedita. Si parte sabato 4 febbraio, con i Captain Quentin, storica math-noise band italiana; ad aprire le danze, i giovani promettenti Durango con il loro sporco grunge/stoner direttamente made in Cosenza, mentre in apertura e chiusura, la selezione musicale di Dj Ant con una raffinata playlist di punk, metal, rock…e tanto altro!  A completare la tavolozza dei colori, ci sarà anche la collaborazione dello staff di CSI (Casa Suonatori Indipendenti) che effettuerà le riprese video dei live, le quali saranno trasmesse successivamente nel programma omonimo. Indieback nasce per dare spazio e visibilità a chi crede ancora nella propria musica e ha ancora qualcosa da dire! Chi ha una band e un progetto inedito, può mettersi in contatto con la direzione artistica, per avere il suo spazio. L’idea è di promuovere le loro culture e coinvolgere gradualmente il pubblico a credere ancora nelle proprie idee.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano