Canone Rai in fattura, ma è un errore? Ecco le modalità di rimborso

In caso di errato addebito Canone TV, i clienti che desiderano chiederne un rimborso relativo alle quote devono compilare un apposito modulo che si trova, insieme alle relative istruzioni, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, nella pagina dedicata a “Modelli e Istruzioni – canone TV- Richiesta rimborso canone tv addebitato nelle fatture elettriche”. L’Agenzia delle Entrate, dopo un tempo tecnico per effettuare i dovuti controlli, comunica alle imprese elettriche l’eventuale accredito da effettuare a titolo di rimborso. Il Cliente può presentare la richiesta di rimborso compilando il modello disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate e inviandolo: In forma cartacea, tramite raccomandata all’indirizzo Agenzia delle entrate – Direzione provinciale 1 di Torino – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – casella postale 22 – 10121 Torino, allegando una copia di un documento di riconoscimento in corso di validità. La richiesta di rimborso si considera presentata nella data di spedizione risultante dal timbro postale.Con trasmissione telematica tramite l’applicazione web che sarà resa disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Le imprese elettriche ricevono le richieste di rimborso di canone dall’Acquirente Unico e che il rimborso avviene nella prima fattura utile dopo la comunicazione pervenuta da Agenzia delle Entrate.

Recommended For You

About the Author: Ilenia Borgia