Migranti: per Tajani bisogna aiutarli a casa loro, la Mogherini esalta le concessioni di Tallinn

Bruxelles 10:40 – Il Presidente del Parlamento Europeo, Tajani, ha rilasciato delle preoccupanti dichiarazioni in un’intervista al Messaggero. A riportare RaiNews:”Si sottovaluta quello che sarà l’Africa tra 5 anni”, con la crescita demografica, il cambiamento climatico, la desertificazione, le guerre,la carestia in Somalia e Sudan; Ci si occupa dell’emergenza,”litighiamo su se chiudere o no frontiere o porti, ma ciò non servirà a nulla se non capiamo che tra 5 anni avremo milioni di persone che spingeranno per entrare”. “Quale la soluzione?”, ci si verrebbe da domandare. Per Tafani starebbe nell’aiutare i popoli a casa loro perché l’Europa ha le risorse e la forza per farlo. Di contemporanea arriva un’assist alla deludente “performance” del nostro governo alla conferenza di Tallinn, dall’ Alto rappresentante per la Politica estera Ue, Mogherini, in un’intervista al Corsera. “…in una sola settimana l’Italia è riuscita a ottenere progressi importanti, sulla Libia, sull’Africa, sul codice di condotta delle Ong.E’ un successo da non sottovalutare”, afferma Mogherini: “Certo non basta,ma non per questo dobbiamo sminuire i risultati ottenuti”. Verrebbe da dire una dichiarazione tanto per non far cadere nel nulla lo “pseudo-contentino” che i paesi UE avrebbero dato ai nostri rappresentanti, il minimo indispensabile.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi