Nepal: le inondazioni causano morti e dispersi, 14 italiani in salvo

Sono 14 gli italiani coinvolti nelle inondazioni in Nepal, il ministero degli Esteri fa sapere che sono stati soccorsi e che sono al sicuro. Le inondazioni sono state prodotte dalle fortissime piogge monsoniche di questi giorni. Nella zona orientale del Nepal, circa 600 turisti sono intrappolati negli alberghi del parco naturale di Chitawan. Il capo della polizia di Chitawan fa sapere che “stanno bene, abbiamo potuto parlare con loro, hanno da mangiare e da bere a sufficienza”. Intanto, come si legge su rainews.it, le pioggie continuano e le strade della zona sono completamente sommerse, solo due degli otto voli quotidiani che partono dall’aeroporto di Bharatpur, in Chitawan, sono riusciti a decollare. Il dipartimento di idrologia e metereologia del Nepal ha fatto sapere che le precipitazioni continueranno anche domani nel centro e nell’ovest del paese. Il bilancio al momento è di 49 vittime e 36 dispersi; l’esercito e la polizia continuano le ricerche. Le abitazioni sommerse dal fango sono 34.000.

Recommended For You

About the Author: PrM 1