Reggio Calabria, entra nel vivo l’evento “I Tesori del Mediterraneo” - Ilmetropolitano.it

Reggio Calabria, entra nel vivo l’evento “I Tesori del Mediterraneo”

Fino a domenica 27 all’Arena Ciccio Franco

Primo ciak in mare per i “Tesori del Mediterraneo”, lo storico evento organizzato dall’Associazione Nuovi Orizzonti, che quest’anno ha spento la dodicesima candelina. Gli eventi programmati hanno preso avvio nel pomeriggio con la “Regata del Mediterraneo”. Dopo il sorteggio degli equipaggi avvenuto nel pomeriggio precedente, oggi si sono schierate le caratteristiche imbarcazioni per dare il via allo spettacolo. Agli ordini dei giudici Aldo Aiello e Domenico Carbone, sotto l’egida della federazione italiana cronometristi, in condizioni meteo buone, con vento da nord abbastanza sostenuto e pochissima onda, si sono disputate le tre batterie che hanno dato il via alla Regata del Mediterraneo. Equipaggi schierati sotto la Torre Nervi del Lido Comunale e partenze regolari per gli armi che sono scesi in riva allo stretto a contendersi l’ambito trofeo. L’equilibrio è stato il lite motiv delle gare, il livello tecnico, così come preventivato, vista la presenza di atleti di spessore mondiale e di equipaggi avvezzi a regate storiche, è stato altissimo, regalando al folto pubblico del Lungomare uno spettacolo cromatico e sportivo di rara portata. Nella prima batteria i primi tre posti sono stati appannaggio degli equipaggi del Comune di Amalfi, di quello del CUS Bari per la Regione Puglia e  della Regione Campania. Nella seconda batteria sono passati direttamente alla semifinale di sabato le squadre del  Comune di Reggio Calabria,  quello della Città metropolitana di Reggio Calabria e quello di Siracusa. Civitavecchia e Salerno hanno poi, nella manche di recupero, avuto la meglio, qualificandosi anch’essi, sugli uomini della Regione Calabria e sull’armo femminile di Monopoli. Le atlete pugliesi hanno disputato due prove eccellenti; pur non potendo competere muscolarmente con gli altri equipaggi, hanno staccato tempi interessanti e sono state ammirate per la loro generosità e lo stile di vogata, in alcuni tratti impeccabile. Grandi ascolti in rete con le dirette streaming e tifo entusiasta dai lidi e dalle spiagge gremite di turisti. Grande equilibrio, che lascia presagire semifinali equilibrate e assai combattute con valori in campo che potrebbero essere comunque ribaltati dalle condizioni del mare, sempre incerte e dalle diverse tattiche di gara. Si attende domani per la seconda gara. Anche il concorso nazionale di bellezza “La Venere del Mediterraneo” è entrato nel vivo, dopo l’arrivo delle ragazze che si contendono la preziosa coroncina e il briefing di ieri, oggi è andata in scena la prima selezione all’Arena Ciccio Franco. Per sapere chi sarà la più bella l’appuntamento è domenica, l’ultima serata.

Recommended For You

About the Author: PrM 1