EuroBasket 2017: Italia-Germania 55-61

Azzurri agli ottavi di finale grazie alla vittoria della Georgia su Israele. Messina: “Partita mediocre contro una squadra disciplinata. Abbiamo meritato il ko”. Domani contro la Georgia (16.30) gara decisiva per il piazzamento finale

Italia-Germania 55-61 (17-16, 12-13, 9-14, 17-18)

Italia: Hackett (0/3, 0/2), Belinelli 12 (2/9, 2/9), Aradori 9 (1/3, 1/3), Filloy 15 (3/4, 3/5), Biligha 2 (1/1), Melli 8 (2/4, 0/3), Cusin (0/1), Cinciarini (0/1), Abass ne, Baldi Rossi (0/1 da tre), Burns ne, Datome 9 (2/4, 1/6). All: Messina

Germania: Lo 4 (2/3, 0/4), Voigtmann 12 (2/3, 2/3), Staiger (0/2 da tre), Tadda 6 (2/2 da tre), Theis 11 (2/6, 1/2), Benzing (0/2, 0/1), Schröder 17 (5/10, 0/2), Akpinar (0/1 da tre), Barthel 9 (2/2, 1/3), Thiemann (0/2), Heckmann 2 (1/3), Hartenstein ne. All: Fleming

Arbitri: Bulto (Spagna), Maricic (Serbia), Cici (Albania). Note. Tiri da due Ita 11/30, Ger 14/31; Tiri da tre Ita 7/29, Ger 6/20; Tiri liberi Ita 12/14, Ger 15/16. Rimbalzi Ita 33, Ger 38. Assist Ita 8, Ger 16.

Tel Aviv. Brutta ma fortunata l’Italia che stasera perde contro la Germania 61-55. Brutta perché nel match-spareggio contro i tedeschi non va oltre il 37% da due e il 24% da tre. Dati che rovesciano quanto visto nelle prime tre partite e propiziano un ko che rischia di far saltare il viaggio a Istanbul. Fortunata perché la vittoria della Georgia su Israele nell’ultimo match di giornata elimina di fatto i padroni di casa (anche l’Ucraina fuori dai giochi dopo l’imbarcata contro la Lituania) qualificando gli Azzurri agli ottavi di finale ad Istanbul. La gara di domani contro la Georgia e lo scontro tra lituani e tedeschi determineranno i piazzamenti finali del girone B. L’Italia sarà terza in caso di vittoria e quarta in caso di sconfitta contro Pachulia e compagni.  Così coach Messina: “Stasera abbiamo meritato di perdere per aver giocato una partita mediocre contro un avversario molto disciplinato. Fin dall’inizio abbiamo avuto fretta e questo è strano perché di solito siamo una squadra molto paziente. Nell’intervallo abbiamo anche avuto modo di parlarne ma poi nel terzo quarto ci siamo fermati a soli 9 punti. Come ho già avuto modo di dire, non eravamo fenomeni dopo le due vittorie e non siamo scarsi ora dopo due sconfitte. Domani è un altro giorno e c’è ancora una gara da giocare”. La posta in palio è molto alta. Due delle migliori formazioni del girone si affrontano nel penultimo turno del raggruppamento per conquistare punti pesantissimi verso Istanbul. Inevitabile che l’atmosfera sia tesa e che a farne le spese sia lo spettacolo. Percentuali di tiro insolitamente basse per gli Azzurri (“solo” 9 punti per Belinelli nel primo tempo) e tanti errori da entrambi i lati del campo. Il folletto Schröder viene disinnescato dalla difesa Azzurra in un match francamente non bello. Forse il peggior primo tempo dell’Europeo di Italia e Germania, tanto che i primi quattro minuti della seconda frazione regalano al pubblico il solo canestro di Schroder. I guizzi di Datome e dello stesso play di Atlanta (che sarà compagno di squadra di Beli in NBA) mandano in archivio il primo tempo sul 29-29. Ancora peggio il terzo quarto, quando gli Azzurri collezionano appena 9 punti (gli stessi degli sciagurati 10 minuti contro la Lituania due giorni fa). Tra tutti si erge il tedesco Voigtmann, che spinge i suoi sul +5 che chiude i primi 30 minuti (43-38).  Con l’Italia bloccata e incapace di usare la sua arma migliore da dietro l’arco, la Germania trova in Barthel il proprio protagonista. I suoi 7 punti propiziano l’allungo tedesco (52-45) quando mancano 5 minuti alla fine. La panchina prova a dare una mano (buone cose da Filloy e Cinciarini) ma l’inerzia non cambia. Schröder e Theis ci spingono a -12 (47-59), di fatto chiudendo la contesa con 2 minuti e mezzo di anticipo.  Domani la conclusione del girone B con le ultime partite del raggruppamento. L’Italia affronta la Georgia alle 16.30 (diretta su Sky Sport 1 e Sky Sport 2).

 

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano