Reggio Calabria, Ripepi:”Aeroporto dello Stretto, sepolcro imbiancato”

Si è svolta questa mattina all’aeroporto di Reggio Calabria la conferenza stampa dal titolo “Aeroporto dello Stretto, sepolcro imbiancato”, durante la quale il consigliere comunale di “Fratelli d’Italia”, Massimo Ripepi non le ha certo mandate a dire a coloro i quali, secondo quest’ultimo, sono i responsabili della critica situazione in cui versa l’Aeroporto dello Stretto. Il consigliere, ha infatti spiegato i motivi del sit in che stamane si è tenuto proprio lì:”noi siamo venuti qui – dichiara – perchè siamo convinti, dopo aver dato una grande apertura al sindaco dicendo che l’avremmo addirittura seguito se avesse fatto qualcosa, che in tre mesi non sia stato fatto assolutamente niente. C’è una differenza abissale – prosegue –  tra chi vuole fare la politica da qui seduto sulla poltrona e chi la fa effettivamente sul campo, questa è la classe dirigente che purtroppo abbiamo. Ora noi siamo qua per tracciare una linea di demarcazione tra coloro che credono che questo modo di fare sia giusto e chi crede che non lo sia, non esiste la società unica di gestione, é una cosa terrificante. Se perdiamo l’aeroporto tutto si spostarà a Lamezia perché c’è l’aeroporto più grande – prosegue Riperi – il problema non sarà che perdiamo due voli e che dobbiamo fare un’ ora in più di strada, questo è l’ultimo dei problemi, ma  dato che tutto viene fatto in funzione di dove c’è l’aeroporto,  se non c’è un aeroporto di interesse strategico come poteva essere il nostro dove ci sono due città metropolitane che sono l’una di fronte all’altra, nessuno passerà più di lì e ciò influirà su tutte le attività,  non ci sarà più niente…il sindaco- conclude il consigliere –  non ha fatto nulla ci ha preso in giro, pittura la facciata di un palazzo che praticamente sta crollando perchè le fondamente non ci sono più“. Alla conferenza di stamane, è intervenuto anche il senatore Renato Meduri che ha rimarcato, a suo parere, la totale assenza della classe dirigente sposando assolutamente le teorie di Massimo Ripepi che a suo dire “combatte solo da molto tempo” . A sostegno loro, ha concluso Cinzia Panuccio che ha affermato “noi vogliamo fare recuperare la città alla quale hanno tolto la possibilità di progredire”.

Recommended For You

About the Author: Sonia Polimeni