Piemonte: situazione devastante a causa degli incendi - Ilmetropolitano.it

Piemonte: situazione devastante a causa degli incendi

Il Piemonte continua a bruciare. Nonostante l’intervento dei vigili del fuoco, molti roghi sono  tornati ad accendersi anche a causa del forte vento che ha ricominciato a soffiare, alimentando le fiamme.Si contano incendi in Val di Susa, Valle Orco, Val Noce, Val Chisone e Val Germanasca. Chiusa l’autostrada del Fréjus in entrambe le direzioni. A Venaus e Mompantero la situazione è allarmante . Continua infatti  a bruciare la montagna sopra Mompantero e c’è il timore che adesso minacci anche le case,  situate a valle, dove sono state evacuate da varie borgate 450 persone su 600 residenti. In giornata il prefetto di Torino, Renato Saccone, e il comandante provinciale dei carabinieri, hanno incontrato i sindaci interessati per predisporre le misure del caso e adottare  i provvedimenti  necessari nelle zone colpite,site a ridosso degli incendi.Nel frattempo, da Sparone, nel Canavese, un’ altra delle località in cui la situazione è più critica, il presidente della Regione, Sergio Chiamparino,  ha fatto sapere che “il ministro Minniti  ha garantito l’ operatività  di tutti i Canadair disponibili”. Due sono arrivati perfino dalla Croazia.  Sembra per fortuna essere rientrata – almeno per il momento – l’emergenza incendi in Val Noce. «Possiamo tirare un sospiro di sollievo – dice il sindaco di Cantalupa, Giustino Bello – L’allerta prosegue comunque . Franco Licini, coordinatore della Protezione Civile  prova a tracciare un bilancio della situazione. “Dal 10 ottobre le squadre antincendio regionali e dei vigili del fuoco hanno dovuto affrontare più di 300 incendi, più o meno importanti, con l’impiego di circa 300 volontari per turno. Soltanto nella giornata di ieri sono stati gestiti 39 incendi con 602 volontari coadiuvati dai Vigili del Fuoco. I mezzi impiegati sono stati 195 ed è stata allertata anche la componente della Protezione Civile, attivata per l’assistenza alla popolazione su richiesta dei sindaci”.Intanto anche  in Lombardia quattro incendi stanno tenendo impegnati da giorni decine di vigili del fuoco e circa 160 volontari.

Recommended For You

About the Author: Pr2