A vuoto il secondo concordato con il tribunale, fallisce la Borsalino, storica azienda alessandrina

 

Alessandria 18:25 – La famosa e storica fabbrica di cappelli, Borsalino, rinomata nel mondo come qualità e design è ufficialmente fallita. La casa di moda di Alessandria ormai è destinata alla chiusura.  Il tribunale ha respinto la richiesta di concordato della Haeres Equita srl, società dell’imprenditore svizzero Camperio, che gestisce l’azienda dopo l’affitto del ramo. Lo rendono noto i sindacati, che nel pomeriggio incontreranno i curatori, Stefano Ambrosini e Paola Barisone, e i lavoratori. Dall’azienda, al momento, non è stata data nessuna comunicazione ufficiale. Quella respinta dal tribunale di Alessandria è la seconda richiesta di concordato, dopo quello che era stato revocato a dicembre 2016. “Abbiamo già chiesto un incontro con i curatori fallimentari e, nel pomeriggio, incontreremo anche i lavoratori”, commenta Elio Bricola della Uil. “Per quel che sappiamo al momento – aggiunge – è ragionevole che i contratti del ramo d’affitto vadano comunque avanti, nell’interesse di tutti”. Con la Borsalino sparirà un’altro brand “made in Italy” che ha reso famoso il nostro paese fin dagli anni ’20 del secolo scorso e che è stato sempre rilanciato dal grande cinema che ha usato i suoi cappelli per caratterizzare i personaggi interpreti di grandi film come negli Intoccabili e in La Vita è Bella…

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi