Un Capodanno a luci spente: l’ultimo regalo del 2017 del sindaco Falcomatà alla sua città

Nonostante la sua stessa ordinanza di divieto il Sindaco “spara i botti di Capodanno”. In questi tre anni di (dis)amministrazione, Falcomatà e company ci hanno abituati ad uno scivolone dietro l’altro, ma con la triste vicenda del “Capodanno a Piazza Duomo” si è davvero arrivati all’assurdo. Purtroppo, quando l’incapacità amministrativa è evidente, questi sono i risultati e nonostante i maldestri tentativi di salvare il salvabile la frittata è servita. E’ quanto afferma Antonio Pizzimenti, capogruppo di Forza Italia al Comune di Reggio Calabria. Eppure il Comitato Corso Sud e l’azienda Fattorie della Piana con musiche luci e addobbi in aggiunta a tutta una serie di iniziative, come i mercatini di natale, il villaggio di babbo natale e il brindisi di fine anno, erano riusciti con risultati soddisfacenti a sopperire alla mancata capacità organizzativa dell’amministrazione Falcomatà, tanto che, in maniera del tutto gratuita, i reggini fino a ieri hanno goduto di quel bel clima natalizio che in quella zona del centro città si era venuto a creare. Ma a rovinare tutto ci ha pensato il nostro Sindaco. Infatti, nonostante la giunta avesse approvato tutte le iniziative del Comitato Corso Sud, con una disposizione amministrativa n. 1170 del 22 dicembre si intimava agli organizzatori di smontare il palco e di rimuovere l’albero di natale nei giorni 31 dicembre e 1 gennaio perché con altrettanta delibera di giunta del 30 novembre, ma pubblicata solo il 12 dicembre, si autorizzava un’altra associazione ad organizzare il capodanno in piazza duomo motivando l’impossibilità allo svolgimento dei due eventi concomitanti ma dimenticando che era stata la stessa amministrazione ad approvarli in giunta. Con grande stupore e senza mandarle a dire gli organizzatori hanno mal digerito questa scelta adottata dall’amministrazione comunale ma con grande senso di responsabilità hanno rispettato l’ordinanza e liberato l’area. A seguito della pioggia di critiche rispetto a questa scelta, qualcuno si è reso conto della gravità della stessa e ha cercato di salvare il salvabile, ma a volte la pezza è peggio del buco e il tentativo dell’assessore Zimbalatti, che ha chiesto al Direttore di fattorie della Piana Carmelo Basile di rimontare il tutto, non è andato buon fine. Oltre il danno la beffa, in data 30 dicembre 2017 il dirigente del settore urbanistica-cultura con nota 204627 revoca l’autorizzazione n.204082 del 28 dicembre 2017 allo svolgimento dell’evento “Capodanno a Piazza Duomo”, per espressa rinuncia, inviata all’ ente mediante Pec da parte dell’associazione “Deep Club” all’organizzazione dell’evento. Piazza Duomo sarà quindi buia, spoglia e senza nessun evento di fine 2017, conclude Pizzimenti, ma adesso i Reggini si aspettano le scuse del Sindaco Falcomatà, magari assieme alle sue dimissioni.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano