Qualificazioni Europei 2019: Italia favolosa, Svezia sconfitta 69 a 47! - Ilmetropolitano.it

Qualificazioni Europei 2019: Italia favolosa, Svezia sconfitta 69 a 47!

Nella terza giornata del girone valido per la qualificazione ai prossimi europei femminili, l’Italia compie l’impresa in casa della capolista Svezia, battendola con il punteggio di 69 a 47. L’assenza del centro azzurro Formica  responsabilizza l’intera squadra che dimostra nel corso di tutto il match compattezza in entrambi i lati del campo. La partita: Pronti via e primo possesso per le svedesi che sfruttano subito le qualità di Zahui per realizzare i primi due punti del match (2-0). Le azzurre dall’altra parte riescono ad impattare e trovare, grazie alla tripla di Sottana ed al facile appoggio al vetro di Andrè, il primo vantaggio (4-7). Le padroni di casa iniziano a sbagliare i tiri piazzati, l’Italia non si lascia scappare l’opportunità di allungare e trascinata da una straordinaria Zandalasini riesce a piazzare un break fondamentale per acquisire il massimo vantaggio. Prima un fallo e canestro, poi un formidabile arresto e tiro ed infine una tripla della giocatrice di Minnesota, scrivono otto punti consecutivi della giovane atleta (6-14). L’Italia è on fire: i canestri di Andrè e Sottana portano il tricolore sul +15 (6-21). Nel finale la Svezia torna a segnare, 12-21 al 10′. Il secondo quarto inizia alla grande con due triple di Sottana (15-27), Svezia condannata al time out. Al rientro in campo le squadre fanno fatica a segnare ma è ancora Giorgia Sottana a realizzare (15-29), le scandinave rispondono con la penetrazione di Drammeh (17-29). A tre minuti dalla fine del secondo quarto, è Cecilia Zandalasini con un perfetto giro in lunetta a riportare l’Italia sul +13 (18-31). Nell’ultimo minuto spazio per i canestri di Zahui e Sottana: 19-33 all’intervallo. Ad inizio terzo quarto è un tiro piazzato di Zandalasini ad aprire le danze (19-35). Le padroni di casa spinte dal numeroso pubblico provano a reagire, i canestri di Berthold e Zahui avvicinano le svedese a undici lunghezze (24-35). Il black out azzurro è interrotto da un canestro della solita Zandalasini (24-37), ma le svedesi non mollano un centimetro riportandosi sul – 10 (27-37). Lo sforzo per ricucire lo svantaggio condiziona il gioco della Svezia che accusa un calo fisico, Dotto manda a segno due triple e una penetrazione (27-45).Negli ultimi possessi, le scandinave tornano a segnare, Andrè contiene: 33-49 al 30′. Negli ultimi dieci minuti l’Italia controlla facilmente il vantaggio, allungando anche sul +20 (47-67), impedendo ogni tipo di reazione svedese. La ciliegina sua torta la mette la Zandalasini, il suo piazzato chiude il match sul 47-69. Fondamentale vittoria in chiave classifica per le nostre atlete che agguantano la vetta in compagnia delle stesse svedesi.

Tabellino
Svezia-Italia 47-69 (12-21; 7-12; 14-16; 14-20)

SVEZIA : Abdi 3 (0/3, 1/2), Fontaine 8 (3/4), Loyd (0/3, 0/1), Eldebrink F. 5 (1/7, 1/4), Lundqvist 2 (1/4), Nystrom ne, Eldebrink E. 6 (3/6, 0/1), Hamilton Carter ne, Barthold 4 (2/2), Drammeh 2 (1/2), Halvarsson 1, Zahui 16 (5/12, 0/1). All: F. Gomez.
ITALIA: Consolini ne, Filippi (0/3 da 3), Sottana 22 (3/10, 4/6), Zandalasini 19 (8/17 0/4), Dotto F. 11 (2/7, 2/4), Masciadri ne, Crippa 2 (1/1, 0/1), Dotto C. 2 (1/2), Ercoli ne, Nicolodi, Cinili 5 (1/4, 1/2), Andre 8 (4/5). All: M. Crespi.
Arbitri: Malejek, Proc, Hilke.
Tiri da due Sve 16/43, Ita 20/46; Tiri da tre Sve 2/9, Ita 7/20; Tiri liberi Sve 9/14, Ita 8/8. Rimbalzi Sve 37 (Zahui 9), Ita 39 (Andre 9). Assist Sve 15 (F. Eldebrink 5, E. Eldebrink 5), Ita 14 (Dotto 4).
Note: Uscita per 5 falli Andre.
Spettatori: 3.000

A. P.

banner

Recommended For You

About the Author: PrM 1