Elezioni, il 4 marzo: si eleggono 618 deputati, 309 senatori e 18 parlamentari estero. Oltre 46 mln al voto

Il ministero degli Interni  ha fornito le cifre relative agli elettori, aventi diritto al voto, chiamati a pronunciarsi per il rinnovo del Parlamento, domenica 4 Marzo.Saranno oltre 46 milioni e mezzo per la Camera dei deputati, quasi 43 milioni per il Senato della Repubblica.Il Ministero dell’interno ricorda agli elettori che per esprimere validamente il proprio voto dovranno recarsi presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti e dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento valido, la tessera elettorale. Chi avesse smarrito la propria tessera, potrà chiederne il duplicato agli uffici comunali,  aperti da martedì 27 febbraio a sabato 3 marzo, dalle ore 9 alle ore 19, e domenica 4 marzo, giorno della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto.

I numeri: In dettaglio gli elettori per la Camera sono 46.604.925, di cui 22.430.202 maschi e 24.174.723 femmine; per il Senato sono 42.871.428, di cui 20.509.631 maschi e 22.361.797 femmine.

Eleggeranno 618 deputati e 309 senatori.

Le sezioni elettorali saranno 61.552.

Circoscrizione estero: Con il voto all’estero saranno eletti rispettivamente 12 deputati e 6 senatori.

Il Rosatellum in breve: La nuova legge – il cosiddetto ‘Rosatellum’ – prevede un sistema elettorale misto sia alla Camera che al Senato.  Il territorio sarà diviso in collegi uninominali per il 36% e in collegi proporzionali  per il restante 64% ; 232 deputati  e 116 senatori saranno eletti in collegi uninominali con metodo maggioritario, cioè in ciascun collegio vincerà l ‘ unico candidato che riuscirà ad ottenere il maggior numero di voti ( the first past the post) . I restanti, 386 alla Camera e 193 al Senato saranno eletti in collegi plurinominali con metodo proporzionale Ogni partito, quindi, riceverà un numero di seggi proporzionale al numero di voti ottenuti.Per la parte proporzionale i listini saranno bloccati ,molto corti  con un minimo di due ad un massimo di quattro candidati.Non è previsto il  premio di maggioranza .È escluso il voto disgiunto .Inoltre sempre nella quota proporzionale è prevista una soglia di sbarramento al 3% su scala nazionale per i partiti che si presentano in maniera autonoma. La soglia, valida sia per la Camera che per il Senato, si alza al 10% per le coalizioni. L’elettore  potrà esprimersi attraverso un’unica scheda recante il nome del candidato nel collegio uninominale , oppure barrando il simbolo del partito ed in questo caso  il voto andrà assegnato sia al candidato del collegio sia al partito per la parte proporzionale.

Rinnovo Consiglio regionale e Presidente giunta di  Lazio e Lombardia:  Nella sola giornata di  domenica 4 marzo, dalle ore 7 alle 23 , in dette regioni, si voterà anche per il rinnovo di tali organi istituzionali. Al termine delle operazioni di voto si passerà allo spoglio. Saranno esaminate prima le schede  del Senato  e successivamente  quelle della Camera.Dalle ore 14 di lunedì 5 marzo toccherà poi  alle schede per l’elezione dei Presidenti di giunta e dei Consigli regionali di Lazio e Lombardia. I risultati saranno consultabili nei siti www.interno.gov.it e http://elezioni.interno.it

MS

Recommended For You

About the Author: Miri Pr2