Roma, pranzo al fast food col portafoglio di un turista giapponese

Carabinieri arrestano 51enne e rintracciano la vittima a cui riconsegnano soldi, carte di credito e documenti
Ha cercato di pranzare in un noto fast food di via Nazionale “a spese” di un ignaro turista giapponese, a cui era sparito il portafoglio. In manette, arrestato dai Carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia con le accuse di ricettazione e possesso ingiustificato di carte di credito, è finito un 51enne cubano, senza fissa dimora e con precedenti. I militari, impegnati in una mirata attività di contrasto ai reati in danno dei turisti, hanno notato i movimenti sospetti del malvivente, già conosciuto per i suoi pregressi illeciti, e lo hanno seguito fino all’interno del locale. Alle casse, quando l’uomo ha estratto dalla tasca del suo giubbotto il portafoglio con all’interno banconote Yen e due carte di credito, i Carabinieri hanno deciso di fermarlo per un controllo. L’uomo ai militari non ha saputo specificare né il motivo né l’esatta provenienza del portafoglio, contenente 9.000 yen, 100 euro in contanti, due carte di credito e documenti d’identità intestati ad un cittadino giapponese, di 70 anni. L’immediata attività investigativa e i capillari accertamenti presso le strutture alberghiere della zona, hanno permesso ai Carabinieri del Comando Roma Piazza Venezia di rintracciare il turista, che alloggiava in un hotel di via Marsala. All’uomo, che si stava recando in una Stazione dei Carabinieri del centro per denunciare il furto, i militari hanno riconsegnato l’intera refurtiva, mentre il 51enne è stato portato in caserma e trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.
fonte  —  Comando Provinciale di Roma – Roma, 17/03/2018 12:30 – carabinieri.it

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano