Deferiti 2 soggetti per illecita produzione e smaltimento di rifiuti, sequestrata autocarrozzeria abusiva nel reggino - Ilmetropolitano.it

Deferiti 2 soggetti per illecita produzione e smaltimento di rifiuti, sequestrata autocarrozzeria abusiva nel reggino

Nei giorni scorsi, personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Bovalino e del Distaccamento della Polizia Stradale di Brancaleone, nell’ambito dei servizi predisposti nel cd. “Focus ‘ndrangheta”, ha deferito in stato di libertà un cittadino indiano 30enne poiché sorpreso a trasportare, per conto terzi, rifiuti pericolosi e non pericolosi derivanti da un’autocarrozzeria. L’uomo, altresì, li stava smaltendo illecitamente poiché abbandonati sul territorio del Comune di Bovalino (RC). Al responsabile è stato sequestrato il veicolo utilizzato per la commissione del citato reato ambientale. Gli Agenti di Polizia hanno continuato l’attività investigativa per verificare la provenienza dei rifiuti e contestare le ulteriori responsabilità. Difatti, dopo qualche giorno, è stata individuata un’autocarrozzeria abusiva nel Comune di Ardore (RC), completamente attrezzata per riparazioni meccaniche e di carrozzeria, nella quale è stato anche il cittadino indiano già deferito all’A.G. che prestava opera lavorativa presso l’attività in argomento. Acclarato che la produzione dei rifiuti pericolosi e non pericolosi è attribuibile all’attività abusiva in argomento, gli Agenti hanno deferito in stato di libertà anche il gestore, R.T., 70enne di Ardore, per produzione e smaltimento di rifiuti pericolosi e non pericolosi. L’attività è stata brillantemente completata con il sequestro dell’attività abusiva (locali estesi per circa 200 mq) e con la segnalazione agli uffici competenti delle eventuali evasioni di tributi relative sia all’attività abusiva che all’impiego irregolare del cittadino extracomunitario. Comunicato stampa  Questura di Reggio Calabria, 11 maggio 2018

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano