Serie A1, quarti di finale: Milano straccia Cantù, Venezia batte Cremona! - Ilmetropolitano.it

Serie A1, quarti di finale: Milano straccia Cantù, Venezia batte Cremona!

Il massimo campionato italiano di basket entra nel vivo con l’inizio dei playoff. Si gioca Gara 1 dei quarti di finale. Ad inaugurare il tabellone della post season è l’Olimpia Milano che nel derby lombardo straccia nettamente la Red October Cantù, battendola per 105 a 73. Al Mediolanum Forum di Assago, il roster allenato da Simone Pianigiani non lascia scampo a Burns e compagni. Già dal primo quarto le scarpette rosse targate Armani dimostrano di avere un passo in più e nel corso del match, dopo aver acquisto un vantaggio di 16 lunghezze a metà gara, riescono a gestire il gap di vantaggio per poi allungare ancora nel finale. Determinante il parziale del terzo quarto, dove Milano ha scavato un solco di 26 punti: 84-58 al 30′. Negli ultimi dieci minuti, l’Olimpia completa l’opera con  le prestazioni di Goudelock e capitan Cinciarini, rispettivamente autori di 17 e 14 punti. Termina dunque 105 a 73.

Da un derby lombardo all’altro, questa volta quello tra la Leonessa Brescia e l’Openjombetis Varese, con i bresciani caparbi e lesti ad aggiudicarsi col punteggio di 68 a 61 Gara-1. Gli uomini di Coach Diana, dopo aver subito l’alta aggressività di Varese nei primi due quarti (31-40 al 20′), escono con grande personalità dagli spogliatoi, piazzando con autorevolezza un break di 37 a 21. Mattatore di Brescia, come sempre del resto, l’americano Marcus Landry, autore di 21 punti con l’ 87% da due e il 50% da tre. A Varese, grande protagonista del girone di ritorno con 12 vittorie su 15 partite, non bastano i 18 punti di Okoye e i 16 di Avramovic. A Brescia, termina così 68 a 61 per i padroni di casa.

Dalla Lombardia alla laguna veneta, lo spettacolo dei playoff si sposta al “Taliercio”, dove la Reyer Venezia batte per 87 a 77 la Vanoli Cremona. I campioni d’Italia in carica continuano ad inalennare prestazioni straordinarie, e dopo aver conquistato per la prima volta il primo posto in classifica, ecco che arriva un’altra vittoria. Questa volta la vittima è la Vanoli Cremona di Coach Meo Sacchetti. Partita a lunghi tratti equilibrata ma con i veneti sempre avanti nel punteggio. Il +11 del primo quarto (31-20) viene ben gestito da Peric (23 pt) e compagni, che conservano sino all’intervallo il medesimo divario, chiudendo sul 52 a 41 la prima parte di gara. La reazione di Cremona arriva nel terzo quarto con un parziale di 16 a 22, che proietta Diener e Co. sino al – 5 (68-63). La Reyer mantiene i nervi saldi e nel finale gestisce come meglio non potrebbe gli ultimi e decisivi possessi. Alla sirena finale è festa reyerina: termina 87 a 77.

Il primo turno dei quarti di finale si conclude con la vittoria in trasferta della Dolomiti Energia Trento, che supera per 77 a 79 la Scandone Avellino. Grandissima prestazione per gli uomini di Coach Buscaglia che dimostrano, come già fatto nel corso della stagione regolare, il proprio valore. Pressione e tantissima attesa per il quarto di finale più equilibrato, con la quarta e la quinta forza del campionato. L’equilibrio del primo periodo (17-18), si conferma tale sino al termine del match con Avellino poco attenta a gestire il vantaggio di 10 punti a pochi minuti dalla fine. Ai padroni di casa non basta dunque il 58 a 48 alla fine del terzo quarto per conquistare davanti a propri tifosi la prima partita di questi playoff. Nelle ultime azioni decisivi i canestri di Flaccadori, autore di 16 punti.

Risultati Gara-1 Quarti di finale

Olimpia Milano – Red October Cantù 105-73 (serie 1-0)

Leonessa Brescia – Openjombetis Varese 68-61 (serie 1-0)

Sidigas Avellino – Dolomiti Energia Trento 77-79 (serie 0-1)

Reyer Venezia – Vanoli Cremona 87-77 (serie 1-0)

A. P.

banner

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano