In continuo aumento il consumo di suolo nel nostro paese

Roma 11:07 – Brutte notizie arrivano dai dati del Rapporto Ispra-Snpa sul “Consumo di Suolo in Italia 2018”, presentati stamani (17 luglio) alla Camera. Secondo quanto raccolto ed elaborato, il consumo di suolo in Italia è aumentato anche nel 2017. La superficie naturale si è ridotta di ulteriori 52 kmq l’anno scorso. Facendo un esempio, ogni due ore viene costruita un’intera piazza Navona, ogni secondo vengono coperti con cemento o asfalto 2 metri quadrati di territorio. Agghiacciante verità, se si pensa che molto terreno potrebbe essere risparmiato con la sola “riqualificazione urbanistica” dell’esistente. Sempre secondo lo studio, il fenomeno è sensibilmente in aumento nelle regioni in ripresa economica, come nel Nord-Est del Paese, e invade aree protette e a rischio idrogeologico, soprattutto lungo le coste e i corsi d’acqua. Il costo stimato supera i 2 miliardi di euro all’anno, per la perdita di capacità di stoccaggio di carbonio, di produzione agricola e legnosa e di servizi ecosistemici (Ansa.it). Quindi a nulla, o quasi, sarebbero valse le varie politiche attuate per la riqualificazione di aree dismesse.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi