Migranti. Nella relazione della DIA sono il nuovo business delle mafie

La Relazione semestrale della DIA ha sancito ha finalmente togliendo ogni dubbio, qualora ve ne fossero stati, che il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina è uno dei principali e più remunerativi business criminali. Le organizzazioni criminali internazionali e quelle italiane formano alleanze con accordi “multilaterali” e paritetici per sfruttare al meglio i migranti. Quest’ultimi vengono gestiti un una vera e propria filiera dello schiavismo che li preleva dai loro territori facendoli viaggiare in condizioni disumane, a prezzi stratosferici, per poi farli approdare in Europa, dove vengono smistati e poi avviati a alla prostituzione, al lavoro nero con il caporalato e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

 

FMP

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano