Reggio Calabria, sabato 28 luglio al MArRC in terrazza “Narrazioni” del Parco dell’Aspromonte

Un fine settimana all’insegna dei premi, per il direttore del MArRC, Carmelo Malacrino

Il mese di luglio chiude in bellezza, al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, con il calendario di eventi, tutti di grande successo, per le Notti d’Estate al MArRC in terrazza, con l’apertura straordinaria del giovedì e del sabato dalle 20.00 alle 23.00 al prezzo di biglietto di soli 3 euro, fino all’8 settembre.

Sabato 28 luglio, alle ore 21.00, il Parco Nazionale dell’Aspromonte, promuove un suggestivo incontro di “Narrazioni” multimediali, per presentare la Candidatura alla Rete Mondiale dei GeoParchi Unesco. Interverranno, con il direttore del MArRC, Carmelo Malacrino: il presidente dell’Ente Parco dell’Aspromonte, Giuseppe Bombino, e il direttore, Sergio Tralongo, insieme alla geologa Serena Palermiti e alle Guide ufficiali del Parco dell’Aspromonte.

Si tratta di un’occasione per coinvolgere la comunità calabrese nell’importante progetto di riconoscimento di una ricchezza territoriale unica, non soltanto geologica e naturalistica, ma anche antropologica e sociale. «Il paesaggio e l’ambiente naturale sono elementi imprescindibili del patrimonio culturale del territorio e del suo sviluppo anche economico», dichiara il direttore del MArRC Malacrino. «La valorizzazione delle ricchezze naturali e paesaggistiche concorre alla tutela e alla promozione della cultura e della società. Con questa finalità è nata la collaborazione con il Parco dell’Aspromonte, con il quale il Museo ha sottoscritto una convenzione per una efficace sinergia nelle attività di valorizzazione». Tra queste, continua, «la candidatura all’inserimento nella Rete mondiale di GeoParchi dell’Unesco è il segno della visione lungimirante del presidente del Parco, Giuseppe Bombino».

«È l’ennesima occasione per testimoniare la grandezza di un percorso condiviso con il territorio», afferma il presidente Bombino. «Al netto delle decisioni della Commissione Unesco, infatti, l’Aspromonte ha già vinto, poiché ha mostrato al mondo intero la sua vera civiltà. La risposta delle associazioni, dei giovani, delle donne e degli uomini dell’Aspromonte, ci inorgoglisce, poiché ci consegna una comunità matura e pronta a guadagnarsi il meritato riconoscimento internazionale».

Per il direttore del MArRC, Carmelo Malacrino, sarà un fine settimana “caldo” di riconoscimenti. Sabato 28 luglio, riceverà il Premio Ellade del Circolo Proposte Artistiche – Culturali “Botteghe d’Arte”, per “il ruolo svolto per lo sviluppo della società”. La cerimonia di consegna sarà alle ore 21.00, al Castello Feudale di Ardore, scrigno di storia, arte e cultura. Insieme al direttore saranno premiate sei “eccellenze” in vari ambiti del sapere, delle professioni e della responsabilità civile: il vescovo di Lamezia, Luigi Antonio Cantafora; il premio Nobel per la Fisica, Sergio Gaudio; Anna Lia Paravati, presidente regionale FAI Calabria; i cardiochirurghi Giampaolo Nicolini, dell’Università Cattolica “Sacro Cuore” e Francesco Barillà, dell’Università “La Sapienza” di Roma; Domenico Britti, presidente della Scuola di Farmacia presso l’Università Magna Grecia di Catanzaro; Vincenzo Corati, presidente dell’Ordine di Farmacia della provincia di Catanzaro.

Domenica 29 luglio, al Castello dei Principi Gallego, a Sant’Agata Militello (nel messinese), sarà consegnato al direttore Carmelo Malacrino il Riconoscimento alla Carriera nella giornata inaugurale dell’Evento pluriculturale internazionale “Magika/mente”, promosso da Art Gallery Fadibè, con il patrocinio dei Ministeri dei Beni e delle Attività Culturali, dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, della Salute.

Su richiesta del Comitato Scientifico e del Consiglio di Amministrazione, il Museo ha ritirato la partecipazione all’organizzazione del Convegno internazionale “I Bronzi di Riace” previsto per il 25 e 26 ottobre prossimi. Il tema sarà oggetto di un convegno che si svolgerà nel 2019.

Recommended For You

About the Author: PrM 1