Diciotti, scendono a terra i migranti. Salvini indagato - Ilmetropolitano.it

Diciotti, scendono a terra i migranti. Salvini indagato

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini è indagato dalla Procura di Agrigento per sequestro di persona, abuso d’ufficio e arresto illegale. Indagato anche il capo di Gabinetto del Viminale. Secondo i magistrati, avrebbero privato illegalmente della libertà personale i profughi soccorsi dalla nave Diciotti a cui, da giorni, è vietato scendere dall’imbarcazione ormeggiata nel porto di Catania. (Ansa.it).  “La Procura di Agrigento, al termine dell’attività istruttoria compiuta, ha deciso di passare a noti il fascicolo, iscrivendo due indagati e trasmettendo doverosamente i relativi atti alla competente Procura di Palermo per il successivo inoltro al tribunale dei ministri del capoluogo”.

Arriva la replica di Matteo Salvini  dalla festa della Lega di Pinzolo tramite gli account ufficiali dei suoi social: Grazie a chi usa sui social, anche a tarda ora, #nessunotocchiSalvini, siete incredibili!  State tranquilli, non ho paura di nulla: indaghino, mi interroghino, mi arrestino. Io sono FIERO di battermi per difendere i confini, tutelare la sicurezza degli italiani e proteggere il futuro dei nostri figli. Vi voglio bene. Ed infine :”Vi prometto che terremo i piedi ben piantati per terra, nelle strade tra la gente”.

I 137 migranti rimasti a bordo della Diciotti, dopo l’identificazione saranno trasferiti  nell’hot-spot di Messina in attesa della redistribuzione tra Chiesa italiana, circa un centinaio, Albania e Irlanda, una ventina ciascuno, grazie ad accordi presi dall’attuale Governo Italiano. Salvini conclude con :”Bloccare l’immigrazione clandestina non è un diritto di un ministro ma è un dovere”.

 

Fabrizio Pace

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano